Montagne di soldi: terroristi islamici portavano profughi in Italia, 15 arresti

L’indagine della Procura Distrettuale di Palermo, coinvolta anche la provincia di Brescia. Quindici persone in manette

Militante di Daesh (foto d'archivio)

Nella mattinata di oggi, mercoledì 9 gennaio, nelle province di Brescia, Palermo, Trapani e Caltanissetta, il Ros dei Carabinieri ha dato esecuzione all'arresto di 15 indagati, ritenuti a vario titolo responsabili di istigazione al terrorismo, esercizio abusivo di attività d'intermediazione finanziaria, associazione a delinquere finalizzata al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e al contrabbando.

L’indagine della Procura Distrettuale di Palermo, denominata “Abiad”, ha permesso di individuare un sodalizio criminale internazionale (formato prevalentemente da tunisini) particolarmente dinamico nell’organizzazione. In cambio di ingenti corrispettivi in denaro, la banda organizzava traversate nel Mediterraneo di ristretti gruppi di tunisini dalle coste maghrebine a quelle trapanesi, con natanti off-shore capaci di garantire trasferimenti rapidi e di eludere i dispositivi di controllo.

L’associazione, stabilmente operante in Italia e in Tunisia con una rete alimentata dagli ingenti proventi dell'attività, curava anche l’espatrio di criminali in fuga dalla Tunisia e il contrabbando di tabacchi, distribuiti nel territorio palermitano grazie alla mediazione degli associati italiani. La grande quantità di denaro in mano alla banda veniva in parte riutilizzata per il rifinanziamento della struttura operativa e logistica, tra cui l'acquisto di nuovi natanti (in caso di danneggiamento o di sequestro) e per il pagamento delle spese legali dei membri sottoposti a processo. 

Le investigazioni hanno consentito il diretto riscontro delle varie attività criminali, permettendo inoltre di rintracciare, fermare e identificare alcuni gruppi di clandestini portati via mare nel Trapanese. "I servizi di trasporto - spiegano i carabinieri -, oltre ad alimentare i gruppi di clandestini presenti sul territorio nazionale, hanno rappresentato una più grave minaccia alla sicurezza dello Stato per le posizioni radicali pro 'Daesh' di un criminale al vertice del sodalizio".

Infatti, le attività d’indagine, effettuate anche attraverso il monitoraggio di alcuni profili social, hanno permesso di verificare che uno degli indagati gestiva un'intensa attività d’istigazione e di apologia del terrorismo di matrice islamista, inserendosi nel network globale della propaganda e promuovendo efferati messaggi dell’organizzazione terroristica: "Attraverso i vari profili riconducibili all’indagato - spiegano ancora i carabinieri -, erano chiaramente esaltate le più crudeli attività terroristiche condotte in Tunisia, Iraq, Siria, Medioriente, Europa e Stati Uniti, così come erano curati i contatti con i profili di altri fondamentalisti islamici. Oggi, grazie alla nostra operazione, l'Italia può dirsi un paese più sicuro".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • Avatar anonimo di Fragranza
    Fragranza

    Questa gente, questi delinquenti internazionali mettono a rischio l’incolumità di noi Italiani ogni giorno. Siamo sommersi da questi terroristi che hanno minato la pace e la serenità di questo nostro paese. Mi auguro che questa operazione sia una delle tante che verranno e che porranno FINE a questa situazione che ha sconvolto il nostro paese e la nostra vita. Abbiamo impiegato decenni per attenuare la criminalità “nostrana” (vedi BR, mafia, camorra, ndrangheta… ) che ci ha terrorizzati e “feriti” per troppi anni. Oggi abbiamo questi terroristi che con estrema CATTIVERIA e ingiustificata PREPOTENZA occupano il nostro territorio. E’ DOVERE di chi ci governa prendere provvedimenti seri e agire in modo incisivo senza guardare in faccia a nessuno… come, del resto, accade quando questi terroristi ci colpiscono con qualsiasi mezzo. Ed è dovere di noi tutti, Italiani, gridare BASTA a questi soprusi.

    • Ma che cosa scrivi? Attenuata la criminalità nostrana? Ma se le mafie sono più forti di prima forse soo meno eclatanti e drammatiche nel loro operato. Ma dire che sono attenuate é una sciocchezza. Come al solito scrivi senza cognizione di causa e per fare propaganda spicciola per i cervelli deboli. Il tuo é pure una forma di terrorismo.

      • Avatar anonimo di Fragranza
        Fragranza

        Mi prostro e mi umilio davanti alla sua immensa e venerata conoscenza.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Prima li fa azzannare dal cane, poi investe e uccide i gattini della sorella

  • Cronaca

    Al volante di una Golf senza avere la patente: “Non sapevo che servisse”

  • Cronaca

    Cade dal carro per il rogo della 'vecchia' e batte la testa: soccorso dall’eliambulanza

  • Economia

    Nuovo maxi-stabilimento: 100 milioni di euro per 100 posti di lavoro

I più letti della settimana

  • “Vino di lusso, a 90 euro a bottiglia”: ma il ristoratore chiama i carabinieri

  • Incidente a Calvagese della Riviera: morti Marco Cioccarelli e Alessandro Giuliani

  • Tragedia in casa: ragazza non risponde ai familiari, i pompieri la trovano morta

  • Marco e Alessandro, tra sogni e ricordi: due giovani vite spezzate troppo presto

  • Ragazzo si accascia sul volante e muore mentre guida: aveva soltanto 28 anni

  • Ambra senza filtri sull'ex: "Renga? Complicato vivere vicini, ma sa farmi ridere"

Torna su
BresciaToday è in caricamento