In casa una serra di marijuana, arrestato: “Lo faccio solo perché costa troppo”

In manette un 29enne di Orzinuovi: in casa i militari gli hanno sequestrato piante, fiori e hashish. Al giudice ha detto di non aver mai spacciato: “Lo faccio perché costa troppo”

Marijuana in casa, arrestato ragazzo bresciano: nell’abitazione del 29enne finito in manette, residente a Orzinuovi, i carabinieri hanno recuperato (e sequestrato) 5 vasi con piante in crescita, 10 barattoli colmi di infiorescenze già essiccate, 13 grammi hashish e vario materiale per la coltivazione e il confezionamento, una bustina di semi, un termometro digitale, un bilancino di precisione, denaro contante in banconote di piccolo taglio.

L’arresto del giovane è stato convalidato, e lui subito processato: condannato a 1 anno di reclusione per direttissima, la pena è stata sospesa. Oltre alla condanna è stato sanzionato per più di 3000 euro.

Da tempo i militari lo tenevano d’occhio: mercoledì pomeriggio il blitz decisivo, appunto nella sua abitazione. Condannato per spaccio di droga, lui nega tutto: al giudice ha spiegato di aver cominciato a coltivare marijuana solo per poterla fumare, senza spendere troppo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Notte da incubo dopo la pizza? Ecco perché ci viene così tanta sete

  • Palpeggia e molesta due ragazzine: pestato a sangue nel parcheggio

  • Incidente stradale a Dello: morto Alex Tanzini di 38 anni

  • In bicicletta sull'autostrada A4: muore sul colpo travolto da un'auto

  • Malore improvviso in casa, muore giovane mamma: "Non voglio crederci"

  • Ragazzo morto tra le braccia delle fidanzata: i risultati dell'autopsia

Torna su
BresciaToday è in caricamento