Calvisano: l'omicidio della Vigilia preannunciato in alcune lettere

Nell'auto Vito D'Angelo, i Carabinieri di Desenzano hanno trovato una dozzina di lettere in cui l'omicida preannuncia le sue intenzioni. "Non mi faccio ammazzare da loro, preferisco ammazzarli io", scrive in una di queste

I Carabinieri di Desenzano hanno trovato sull'auto di Vito D'Angelo, l'uomo che alla vigilia di Natale ha ucciso il fratello dell'ex, il 36enne Luca Zanella, alcune lettere in cui veniva annunciato l'omicidio.

"Ho giurato sui miei figli che, se non fossi riuscito a risollevarmi, l'avrei ammazzato. Un gesto che non avrei mai immaginato di fare nella mia vita - scrive il 46enne - ma adesso mi rendo conto che un vero uomo non può tirarsi indietro dal compiere".

Le pagine sono in tutto dodici, scritte poco prima di sparare i quattro colpi mortali.

"Non mi faccio ammazzare da loro, preferisco ammazzarli io - scrive ancora in un'altra lettera-. Preferisco saltare nella fossa profonda della galera a vita e cercare di risalire e farmi perdonare perché mi sento nel giusto". All'origine della tragedia ci sarebbe infatti una questione di debiti.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Viaggio di lavoro finisce in tragedia: imprenditore bresciano stroncato da un infarto

    • Cronaca

      Incendio in piena notte: auto divorata dalle fiamme, l'ipotesi del dolo

    • Eventi

      L’eccellenza dietro al bancone: ha solo 19 anni il miglior barista bresciano

    • Cronaca

      Notte di terrore: svegliata dai ladri in casa, viene afferrata per collo e braccia

    I più letti della settimana

    • Tragedia a Orzinuovi: ragazzo bresciano si toglie la vita

    • Una serata con gli amici, poi scompare: paura per una giovane madre

    • Torna a casa e trova il gatto in un lago di sangue: "L'hanno scuoiato vivo"

    • Brescia: bambina di 3 anni muore di meningite al Civile

    • Costringe una ragazza a sniffare cocaina, poi la violenta in cantina: condannato

    • Bresciana denuncia il rapper Moreno: “Mi ha palpata, pretendeva un rapporto sessuale”

    Torna su
    BresciaToday è in caricamento