Omicidio di Natale a Calvisano: 18 anni di carcere a Vito D'Angelo

Il giudice ha confermato l'accusa di omicidio volontario premeditato, scontando però dodici anni rispetto a quanto richiesto dal pubblico ministero

Vito D'Angelo, accusato di aver ucciso a colpi di pistola il fratello della sua ex compagna, Luca Zanella, la vigilia di Natale dello scorso anno a Calvisano, è stato condannato a diciotto anni di carcere dalla corte presieduta dal giudice Cesare Bonamartini.

Il Pubblico Ministero Sandro Raimondi ne aveva chiesti 30. Per D'Angelo è stata confermata l'accusa di omicidio volontario premeditato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' morta la piccola Nina: "Vola per sempre amore mio, la mamma arriva presto"

  • Fine settimana in Franciacorta per Belen Rodriguez e Stefano De Martino

  • "Amore mio, sposiamoci", ma in realtà gli deve un debito per la cocaina

  • 13enne ruba 9mila euro in casa propria, poi subisce la rapina da due amici

  • Auto sbatte contro il guard rail e si ribalta: morto un bambino, ferite due ragazzine

  • Infarto nel parcheggio dell'ospedale: morto ex preside e sindaco bresciano

Torna su
BresciaToday è in caricamento