Brucia la campagna, l'ipotesi del dolo: in fumo 120.000 mq di campi coltivati

Bruciano le campagne di Montichiari, quasi al confine con Ghedi e Carpenedolo, di fronte all'aeroporto: prende piede l'ipotesi dolosa. Danni per oltre 10mila euro alla Cascina Leandri

Copyright © Bresciatoday.it

L'incendio è divampato rapidissimo, complice il sole caldo, la siccità di queste settimane, il vento che mercoledì soffiava forte. Almeno quattro i focolai divampati intorno alle 10.30, una lingua di terra (o meglio, di campi coltivati) da Montichiari quasi al confine con Ghedi e Carpenedolo, esattamente di fronte all'aeroporto.

Ci è voluta almeno un'ora per spegnere le fiamme: i Vigili del Fuoco sono intervenuti in forze, tre squadre e una ventina di uomini arrivati da Brescia, Castiglione e Desenzano, con il supporto dei colleghi aeroportuali onde evitare il rischio che le fiamme si avvicinassero allo scalo monteclarense.

Un incendio a “pezzi”, qua e là nella campagna, per cui non si esclude appunto l'ipotesi dolosa: difficile immaginare che si sia trattata di autocombustione in quattro posti diversi, e nello stesso momento. Sulla vicenda indagano anche Polizia Locale e Polizia Stradale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "L'ha massacrata a mani nude, poi è andato al bar": il killer è appena diventato papà

  • Baci alla ragazza, finisce a processo: "Non sapevo avesse appena 12 anni"

  • Nipote 43enne muore dieci giorni dopo la zia: lavoravano nello stesso negozio

  • La tragica fine di Francesca: picchiata e strangolata al parco pubblico

  • Strangolata al parco: fermato ragazzo di 29 anni, è accusato di omicidio

  • Malore al bar: si accascia a terra e muore sotto gli occhi di barista e clienti

Torna su
BresciaToday è in caricamento