homemenulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Lonato: lutto all'ITIS per la scomparsa di Achille Cristani, stimato professore

"Voglio ringraziarti, Achille - scrive commosso il preside dell'istituto -. Conserverò i tuoi inviti nel laboratorio di elettronica come un bel ricordo di una persona onesta, rispettosa, competente, e non disposta a transigere sui valori"

Lutto all’Itis Cerebotani di Lonato per la scomparsa di Achille Cristani, 48enne insegnante da tutti stimato per la sua passione sul lavoro.

Cristani è morto – per cause ancora da accertare  - mentre si trovava in campeggio nella zona di Tignale, nell'alto Garda.

Verso le dieci, si è allontanato dal campeggio per fare jogging. Dopo diverse ore gli amici che erano con lui non lo hanno visto tornare. Forse non ci hanno fatto troppo caso, pensando -  magari – che si fosse attardato da qualche parte. Ma quando è arrivata la voce che era stato trovato un turista morto, allora hanno incominciato ad allarmarsi e, dopo aver preso i documenti di Achille, che lui non aveva portato con sé, si sono recati dai carabinieri. Purtroppo a quel punto non è rimasto che fare il riconoscimento.

Il 48enne, oltre a insegnare all’istituto tecnico lonatese, era anche allenatore di pallavolo della squadra New Volley Botticino: “Improvvisa ed inaspettata è la scomparsa dell'amico Achille Cristani che lascia attonita tutta la pallavolo bresciana e in particolare la società New Volley Botticino, ove Achille ha dedicato ore ed ore di insegnamento”, si legge sul sito internet della Fipav Brescia.

Un ricordo commosso della sua figura di insegnante è stata pubblicata anche nella home page della scuola lonatese: “Non accettava che gli alunni non si impegnassero, non presentassero nei tempi dovuti la relazione tecnica che assegnava da fare a casa. Attraverso il voto, probabilmente, voleva comunicare un messaggio educativo. Voleva che i suoi alunni fossero diligenti, preparati, che potessero reggere il  confronto con gli altri alunni e si facessero onore”.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Non supera l’esame di guida, viene pestata a sangue dal marito

    • Cronaca

      Sottopasso allagato dal nubifragio: intrappolata un’auto con a bordo un bambino

    • Cronaca

      Incidente, la colpa non è di nessuno: si prendono a calci e pugni in tangenziale

    • Cronaca

      Fermate 300 auto fuori da una discoteca: 16 patenti ritirate

    I più letti della settimana

    • Morto Pietro Wührer: il suo nome è un marchio noto in tutto il mondo

    • Niente Pokemon in tutto il paese: e scatta la raccolta firme

    • Esce da un locale e scompare, ragazzo bresciano ritrovato morto

    • Terribile tragedia nella notte: ragazzo trovato impiccato in un parco

    • Brescia: il 1° agosto entra in funzione il nuovo autovelox di via Montelungo

    • Incubo notturno in villa: coppia con 2 figlioletti in balia dei ladri

    Torna su
    BresciaToday è in caricamento