Nei boschi col suo cane, aggredito e caricato da un cinghiale di 80 chili

A quanto pare una mamma cinghiale (da oltre 80 chili) che ha voluto difendere i suoi cuccioli da un presunto attacco: la storia di Paolo Bonfadini

Foto d'archivio

Allerta cinghiali, sui boschi di Iseo e non solo: nella zona di Bosine un noto artigiano edile è stato caricato e ferito da una femmina di ungulato. Ma gli animali sono stati avvistati anche in aree più antropizzate, in località Forest e addirittura sulla Provinciale, domenica mattina: un cinghiale gravemente ferito che è stato catturato dalla Polizia Locale, e poi abbattuto perché ormai non c’era più niente da fare. La carcassa è stata consegnata alla Polizia Provinciale, per gli accertamenti di rito.

Ma è sui monti di Bosine che si è verificato l’episodio che in paese fa più “rumore”, raccontato da Bresciaoggi. L’artigiano Paolo Bonfadini è stato aggredito e ferito da una femmina di cinghiale: una “mamma” di oltre 80 chili che l’avrebbe caricato per difendere i suoi tre cuccioli dalla presunta aggressione del cane da caccia di Bonfadini.

La carica del cinghiale

L’uomo era nei boschi insieme al cane, per cercare i primi funghi della stagione. In prossimità del torrente Cortelo il suo cane ha cominciato ad abbaiare ai tre cucciolotti di cinghiale: sono bastati pochi attimi, tempo di riprendere il cane e allontanarsi, che mamma cinghiale aveva già attaccato. E con violenza. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Bonfadini è stato scaraventato a terra, ferito prima a una gamba (dove è stato colpito dall’animale) e poi a un braccio, conseguenza della brusca caduta. Niente di grave, per fortuna: l’animale si è allontanato e la “crisi” è finita. Ma non era mai successo, racconta Bonfadini, di essere stato aggredito del bosco, a poche centinaia di metri da casa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si sente male nel suo locale, ristoratore bresciano muore mentre sta lavorando

  • Travolta in allenamento, è morta Roberta Agosti: era la compagna di Marco Velo

  • Coronavirus, in Lombardia via libera a calcetto e discoteche

  • Esce a buttare lo sporco e non torna: scomparsa giovane mamma bresciana

  • Intrappolato nel sottopasso, ragazzo di 30 anni rischia di annegare in auto

  • Coronavirus in provincia di Brescia: i contagi Comune per Comune

Torna su
BresciaToday è in caricamento