Ciclista investito dopo lo stop, batte la testa sull'asfalto: è in gravi condizioni

L'incidente martedì pomeriggio in Via San Michele a Calvisano: ad avere la peggio un giovane ciclista di origini marocchine, grave alla Poliambulanza

Foto d'archivio

E' ricoverato in gravi condizioni alla Poliambulanza di Brescia il 17enne di origini marocchine che martedì pomeriggio è stato investito in Via San Michele a Calvisano, mentre era in sella alla sua bicicletta: è stato travolto da una Seat Altea guidata da un 41enne di Carpenedolo, e a seguito dell'impatto ha battuto con violenza la testa sull'asfalto.

Per lunghi attimi si è temuto il peggio: fortunatamente, dopo i primi soccorsi, il ragazzo ha ripreso conoscenza e ha ricominciato a parlare. In via precauzionale è stato comunque trasferito in ospedale in elicottero, in codice giallo. Non sarebbe in pericolo di vita, ma la prognosi è riservata ed è tenuto in stretta osservazione.

L'incidente poco dopo le 14: i rilievi sono stati affidati a Polizia Locale e Polizia Stradale, e non vi sono dubbi sulla ricostruzione della dinamica. Il 41enne alla guida della Seat non avrebbe rispettato una precedenza finendo appunto per centrare il ciclista, per fortuna a bassa velocità. Sul posto anche l'automedica e un'ambulanza della Croce Rossa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Baci alla ragazza, finisce a processo: "Non sapevo avesse appena 12 anni"

  • Nipote 43enne muore dieci giorni dopo la zia: lavoravano nello stesso negozio

  • Malore al bar: si accascia a terra e muore sotto gli occhi di barista e clienti

  • Le lacrime per mamma Laura, stroncata da un tumore a soli 38 anni

  • Stroncata dalla malattia in poco tempo, mamma Michela muore a 43 anni

  • Ex birreria distrutta dalle fiamme: l'ipotesi di un incendio doloso

Torna su
BresciaToday è in caricamento