Riciclava auto di lusso: pronto alla fuga, si nascondeva in un residence vista lago

A scovarlo sono stati i poliziotti Squadra Mobile di Brescia

Foto d'archivio

Mesi di indagine e di attenta osservazione dei familiari, hanno portato gli agenti della "Sezione catturandi" della Squadra Mobile di Brescia a scovare il covo di Eridiano Emanno Zavaglio, 50enne bresciano ricercato per riciclaggio di auto di lusso.

L’uomo si nascondeva in un residence vista lago di Manerba del Garda: quando i poliziotti hanno fatto irruzione nella sua abitazione, passando dal balcone, lui non ha opposto resistenza. Fermato appena in tempo: il 50enne, temendo di essere arrestato, stava infatti facendo trasloco per cominciare una nuova vita altrove e non scontare la condanna a quasi 9 anni che gli era stata inflitta.

Zavaglio era finito nei guai nel 2014, al termine dell’indagine 'New Life’ condotta dalla polizia giudiziaria del Compartimento Polstrada del Friuli Venezia Giulia, che aveva portato a sgominare un’organizzazione transnazionale - composta da italiani, bielorussi e ucraini - dedita al furto, alla ricettazione e al riciclaggio di veicoli di lusso, ma pure all’estorsione e alla truffa nei confronti di società assicurative. Il 50enne bresciano, secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, era uno degli organizzatori e promotori della banda. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Troppa nebbia, esce di strada e finisce nel canale: muore annegato nella sua auto

  • Un paese fantasma: chiude l'ultimo negozio, a rischio anche l'unico bar

  • Dramma in una cascina: trovato morto uomo di 56 anni

  • Ragazza di 16 anni in ospedale: "E' lo stesso Meningococco di Veronica"

  • Tragedia avvolta nel mistero: cadavere trovato in autostrada, lungo la corsia di sorpasso

  • Una sterzata disperata, poi lo schianto contro l'albero: così è morta Celeste

Torna su
BresciaToday è in caricamento