Finito il turno di lavoro, cuoca aggredita e rapinata sulla strada di casa

Aveva appena finito il turno di lavoro in caserma: la cuoca dei carabinieri di Desenzano è stata aggredita e rapinata sulla strada di casa

Una donna di circa 50 anni è stata aggredita e rapinata a Desenzano del Garda, non lontano dal comando dei carabinieri dove aveva appena terminato il suo turno di lavoro: è infatti impiegata come cuoca nella mensa della caserma di Via Guglielmo Marconi. Lo scrive Bresciaoggi: l'episodio risale a mercoledì sera, intorno alle 20.

La donna stava tornando a casa, appunto a poche centinaia di metri dalla caserma. Aveva praticamente raggiunto la rotatoria che incrocia Via Sant'Angela Merici e Via Cavour, la strada della stazione, quando è stata aggredita. E' stata avvicinata da un giovane che a quanto pare la pedinava, e che le ha strappato la borsetta di dosso, con la forza.

In quel momento era già buio, e la strada deserta: a nulla sono servite le grida d'aiuto della vittima. Il rapinatore l'ha raggiunta a passo svelto, l'ha bloccata e le ha preso la borsa, anche se il suo obiettivo era lo smartphone che la donna aveva tra le mani: l'ha spintonata e fatta cadere a terra, ha preso il cellulare ed è scappato a gambe levate.

La cuoca sfortunata ha pure sbattuto la testa contro una ringhiera: è rimasta a terra per qualche minuto, sotto shock, finché non è stata soccorsa da un passante che ha subito chiamato il 112. E' stata poi accompagnata in ospedale ma solo per accertamenti: è stata comunque medicata con due punti di sutura. Le indagini sono state affidate agli agenti del Commissariato di Polizia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Notte da incubo dopo la pizza? Ecco perché ci viene così tanta sete

  • Incidente stradale a Dello: morto Alex Tanzini di 38 anni

  • In bicicletta sull'autostrada A4: muore sul colpo travolto da un'auto

  • Malore improvviso in casa, muore giovane mamma: "Non voglio crederci"

  • Il tragico destino di Sara, stroncata dalla malattia a soli 27 anni

  • Brutalmente ammazzata dal marito, niente sepoltura: "Lui non lo permette"

Torna su
BresciaToday è in caricamento