Esce dall'officina e muore dopo pochi metri: aveva appena trovato lavoro

La tragedia giovedì pomeriggio a Coccaglio, alla Carrozzeria Bornatici: un uomo di 57 anni ha perso la vita per un malore. Era appena stato assunto

Foto d'archivio

Una tragedia che lascia senza parole: aveva appena lasciato il posto di lavoro, dove era appena stato assunto, il 57enne residente a Chiari che giovedì pomeriggio è deceduto a Coccaglio, in Via Marco Polo. Colto da un malore improvviso che purtroppo non gli ha lasciato scampo. Era salito a bordo della sua Fiat Panda e aveva messo in moto: tempo di percorrere poche decine di metri e si è accasciato sul volante.

E' stato un cliente della Carrozzeria Bornatici ad accorgersi dell'uomo che giaceva esanime sulla sua auto, appena fuori dal parcheggio: a nulla sono valsi i disperati tentativi di rianimarlo, con l'intervento di automedica e ambulanza dei volontari di Rovato. Intorno alle 14.30 è stato lanciato l'allarme, pochi minuti più tardi è stato constatato il decesso.

Sotto shock il proprietario della carrozzeria

Sul posto, per i rilievi, sono intervenuti anche i carabinieri della Compagnia di Chiari. A seguito dei primi accertamenti medico-legali, la magistratura ha dato il nulla osta alla sepoltura. Il 57enne lascia un fratello: la salma è stata trasferita all'obitorio del cimitero. Sotto shock il proprietario della carrozzeria.

Come detto, aveva appena deciso di assumere il 57enne, tra l'altro in cerca di lavoro da qualche tempo. Una stretta di mano e l'impegno a rivedersi il giorno successivo, per cominciare a lavorare. Ma il destino beffardo ha deciso altro: l'uomo è salito in auto, è uscito al parcheggio e si è fermato alla precedenza. Qui si è sentito male: prima di accasciarsi ha avuto la forza di fermare l'auto e spegnere il motore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento