Capo di Ponte: la maestra Antonella condannata a un anno

Scappellotti, tirate d'orecchie e di capelli: la maestra elementare accusata di maltrattamenti è stata condannata a un anno e a risarcire le parti civili

La scuola elementare "Pietro da Cemmo

Antonella, la maestra della scuola elementare di Capo di Ponte accusata di aver maltrattato alcuni suoi alunni, è stata condannata ad un anno di carcere, pena sospesa, più 8 mila euro di risarcimento alle parti civili.

Ad incastrarla i filmati registrati dai carabinieri di Breno, con una telecamera a circuito chiuso nascosta in classe. In quelle immagini si vedono tirate d'orecchio e di capelli, nonché diversi scappellotti.

Il sostituto procuratore Ambrogio Cassiani aveva chiesto una condanna ben più severa: quattro anni di reclusione. La difesa, invece, ne chiedeva l'assoluzione sostenendo che le reazioni della maestra erano dovute a "necessità educative".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale: un morto, un ferito grave e 8 chilometri di coda

  • Pontevico, apre nuovo supermercato ALDI: tutte le informazioni

  • Musicista bresciano accoltellato fuori da un locale

  • Si schianta in moto, ragazzo finisce sotto un camion: è gravissimo

  • Corpo riverso sul tavolino, ragazzo bresciano trovato morto in casa

  • La fame di supermercati non si placa: nuovo punto vendita in arrivo

Torna su
BresciaToday è in caricamento