Capo di Ponte: la maestra Antonella condannata a un anno

Scappellotti, tirate d'orecchie e di capelli: la maestra elementare accusata di maltrattamenti è stata condannata a un anno e a risarcire le parti civili

La scuola elementare "Pietro da Cemmo

Antonella, la maestra della scuola elementare di Capo di Ponte accusata di aver maltrattato alcuni suoi alunni, è stata condannata ad un anno di carcere, pena sospesa, più 8 mila euro di risarcimento alle parti civili.

Ad incastrarla i filmati registrati dai carabinieri di Breno, con una telecamera a circuito chiuso nascosta in classe. In quelle immagini si vedono tirate d'orecchio e di capelli, nonché diversi scappellotti.

Il sostituto procuratore Ambrogio Cassiani aveva chiesto una condanna ben più severa: quattro anni di reclusione. La difesa, invece, ne chiedeva l'assoluzione sostenendo che le reazioni della maestra erano dovute a "necessità educative".

Potrebbe interessarti

  • Fascicolo Sanitario Elettronico: come consultare i referti online

  • Coffin Nails: le unghie a ballerina, la moda del momento

  • Le migliori gelaterie di Brescia

  • Ats Brescia: Commissione medica per le patenti di guida

I più letti della settimana

  • Incidente stradale a Orzinuovi, morta ragazza di 20 anni

  • Neopatentato tampona con l'auto una moto, biker muore sul colpo

  • Imprenditore fermato con 20 grammi di cocaina: "Lavoro troppo, mi serve"

  • L’auto sbanda e si schianta: giovane barista muore sul colpo

  • Maltrattamenti e parolacce, bambini a digiuno: tre maestre d'asilo sotto accusa

  • Aereo civile perde il contatto radio: Caccia Eurofighter lo intercetta sopra il Lago di Garda

Torna su
BresciaToday è in caricamento