Islamici e cattolici, crociata antigay: “Deformano la natura”

Polemiche accese sull'ultimo incontro organizzato dal Centro Islamico di Brescia: critiche a pioggia da associazioni e blog omosessuali, Arcigay compreso. "Neocatecumenali e ciellini, a braccetto con gli islamici"

Ha scatenato l’ira delle associazioni di ‘genere’ l’inedita ‘alleanza’ tra il Centro Islamico di Via Corsica, a Brescia, e il movimento cattolico delle Sentinelle in Piedi, già noto alle cronache locali per le battaglie in difesa della famiglia più tradizionale.

“Gli ultracattolici e il centro islamico, uniti per una comune crociata anti-omosessuale. Non ci sono più parole per qualificare la bassezza di certi personaggi”. Il commento chiaro dell’Arcigay di Brescia, che ha rilanciato la notizia su blog come QueerBlog o aggregatori come Gay.it.

Tra i criticati relatori anche Massimo Gandolfini, neurochirurgo e direttore del Dipartimento di Neuroscienze della Poliambulanza di Brescia. In Via Corsica ha riproposto la teoria diffusa di “identitaà sessuata”, e non “sessuale”.

“L’appartenenza di sesso, maschio e femmina, non è una nostra scelta, bensì una realtà biologica che ci troviamo compiuta dalla nascita. Ce la siamo trovata iscritta nella totalità del nostro corpo: cellule, tessuti, organi e apparati. L’ideologia di ‘gender’ invece è una scelta che prescinde totalmente dal dato di realtà rappresentato dall’appartenenza sessuata”.

La teoria del ‘gender’ come motivo scatenante dell’incontro organizzato a più voci. Tanto che dal Centro Islamico di Brescia non ci erano proprio andati leggeri, e fin dalla locandina: “Una teoria che deforma la natura. Contro coloro che vogliono distruggere l’uomo e la sua sacralità e onorabilità, coloro che vogliono umiliare l’uomo e la vita deviandosi dal motivo della sua creazione”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In altre parole, “un incontro informativo per difendere la famiglia nella sua unica forma e struttura”: uomo e donna. Sul tema, ancora l’Arcigay: “A Brescia è andata in scena la conferenza omofoba numero 29. Non ci sono parole. Neocatecumenali e ciellini, a braccetto con gli islamici. Davvero avvilente”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente: Giulia e Claudia morte in un terribile frontale

  • Terribile incidente: ciclista sbanda e muore schiacciato da un camion

  • Strade sommerse da un'incredibile grandinata: servono le ruspe per liberarle

  • Nuovo supermercato dopo il lockdown: sarà aperto tutti i giorni fino alle 22

  • Coronavirus: Brescia è la prima provincia italiana per nuovi contagi

  • Va a fare la spesa, viene travolta sulle strisce: donna in fin di vita

Torna su
BresciaToday è in caricamento