Uno «spione» vola su Brescia: ecco il drone che riprende la città

L'iniziativa di Brescia Tourism per promuovere i luoghi storici della città: un piccolo drone con tanto di telecamera che sorvola la Loggia e il Duomo, Piazza Arnaldo e il Capitolium. Il suo viaggio prosegue in Provincia

Un oggetto volante non identificato ha volteggiato ieri mattina e ieri pomeriggio negli spazi ‘storici’ della città di Brescia. Niente UFO, per fortuna, niente ‘spione’ targato CIA: il drone che ha sorvolato la città montava una telecamera ad alta definizione, e si è aggirato per le via a fotografare il meglio della Leonessa.

Il progetto nasce da un’idea di Brescia Tourism, con la collaborazione di Secret Wood (agenzia pubblicitaria specializzata in video) e Immaginaria (che dell’uso dei droni ha fatto una ragione di vita): un piccolo elicottero telecomandato che dall’alto dei suoi dieci o venti metri filma i punti d’interesse di tutto il capoluogo.

Capitolium e Piazza Loggia, la statua di Arnaldo e i luoghi della movida, al piccolo drone con telecamera non è sfuggito niente. Riprese da dieci minuti alla volta, poi montate e ricostruite: stando all’entusiasmo di chi vi ha partecipato, ne verrà fuori qualcosa di indimenticabile.

Non solo Brescia, ovviamente. Da Secret Wood rassicurano i ‘gelosi’: il drone ha fatto (e si farà) un bel giro in tutta la Provincia, dal Garda al Sebino, dalle montagne alle pianure.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • All'ospedale Civile una paziente col Coronavirus, controlli su 5 bresciani

  • Coronavirus, contagiati altri due bresciani: primo caso sospetto in città

  • Emergenza Coronavirus: 4 casi positivi al Civile, c'è il primo bresciano

  • "Non so come l'ho preso": parla la ginecologa positiva al coronavirus

  • Secondo caso bresciano di Coronavirus: è una ginecologa di 36 anni

  • Incidente a Pozzolengo: neonato di Lonato muore in ospedale

Torna su
BresciaToday è in caricamento