Orrore in casa: bimba di tre anni violentata da un amico di famiglia

L'uomo è stato fermato. La violenza risale a sabato, quando il giovane è andato a trovare i famigliari della piccola e avrebbe trascorso del tempo solo con lei.

È in carcere il giovane nigeriano accusato di aver violentato una bambina di 3 anni, figlia di connazionali, all'interno dell'appartamento dove vive la piccola con la famiglia. La violenza risale allo scorso sabato, quando l'uomo è andato a trovare un famigliare della bimba, che da circa due mesi è ospite dei genitori della vittima.

I primi sospetti dei genitori

Durante le tante ore passante nell'appartamento - l'uomo si sarebbe trattenuto buona parte del pomeriggio e della serata- avrebbe passato del tempo solo con la bimba, almeno finché il padre, sentendo un urlo e vedendo la figlioletta in lacrime, l'ha portata con sé in un altro locale dell’abitazione, iniziando ad insospettirsi.

La terribile scoperta

Poche ore dopo la terribile scoperta: quando la bimba è stata accompagnata in bagno dalla madre, per mettere il pigiama e lavarsi prima della nanna,  ha iniziato a lamentare dolori ai genitali, mentre faceva la pipì. La madre, dopo un controllo, ha notato delle perdite di sangue: ed è allora che i genitori hanno intuito che il loro sospetto poteva essere fondato e hanno immediatamente allertato il 112. 

Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Brescia: dopo aver fatto trasportare la bimba al Pronto Soccorso pediatrico del Civile di Brescia per i dovuti accertamenti, hanno cercato di ricostruire gli avvenimenti della serata.

L'arresto

Il giovane uomo è stato rintracciato in poco tempo: era a casa della sorella, che vive in un Comune della Franciacorta.  Il nigeriano, in stato di agitazione e sotto l’effetto di alcool, ha opposto resistenza ai militari intervenuti, che sono riusciti ad entrare nell’appartamento solo dopo diversi tentativi. Bloccare lo straniero non è stato facile: pur di ritagliarsi una via di fuga ha colpito i militari con calci e pugni.

Una volta fermato è stato portato in caserma. Nel frattempo, gli esiti degli accertamenti effettuati al pronto soccorso hanno confermato per la piccola recentissimi traumi agli organi genitali.

Tenuto conto della gravità degli indizi raccolti a carico del nigeriano, irregolare sul territorio nazionale, e il pericolo che potesse fuggire, i carabinieri hanno proceduto all'arresto. Espletate le formalità di rito, è stato portato a Canton Mombello: il fermo è stato convalidato ed è stata disposta la custodia cautelare in carcere.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (18)

  • Avatar anonimo di Luca
    Luca

    La nostra concezione di società civile? Dai post che leggo mi pare d'essere tornato all'epoca dei linciaggi medievali...

  • Avatar anonimo di Marco
    Marco

    E poi ci si meraviglia che la destra estrema aumenti nel nostro paese. Ci siamo riempiti di "risorse" che hanno distrutto la nostra concezione di società civile e definirli animali è un offesa agli animali stessi.

  • Io domani prendo ferie son disponibile per andar ad ammazzarlo

  • Questo è il ringraziamento per essere trattati come ospiti nel nostro paese: subito castrazione, poi lavori forzati per 20 anni a rompere pietre affinché il pensiero delle sue azioni viva ogni giorno, infine pena di morte

  • Merda, spero solo che in prigione ti sodomizzino con un palo ogni 5 minuti. E poi un bel colpo in testa !!!

  • Avatar anonimo di Marino
    Marino

    Ai bastardi come lui ci pensano in carcere a sistemarlo! Spero di leggere domani mattina sul giornale della sua morte!

  • Spero che in carcere tutti i giorni se lo inculino a turni di 10.... Che muoia per prolasso anale tra mille sofferenze... BASTARDO FIGLIO DELLA MERDA....

    • Avatar anonimo di Fragranza
      Fragranza

      Mi ha colpito molto il tuo pensiero... tanto che lo condivido pienamente.

  • Lurida feccia te e quelli come te,bianchi neri e gialli che siano!

  • X lui 45 grammi in Bocca !! Bastardo nn meriti di vivere!!

  • Pezzo di merda spero che in carcere le predi tutte le notti

  • Giargia schifoso

  • Castrazione chimica

  • Pena di morte? No, impalarlo !

  • Legnate, manganellate sul pisello. Olio di ricino.

  • manco gli animali hanno un comportamento cosi castrato SUBITO..

  • figlio di puttana pena di morte

  • quando esce teniamolo ancora in Italia....

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Sette chilometri di percorso nei boschi: ecco la ciclabile della Valgrigna

  • Cronaca

    Si tocca le parti intime davanti a una ragazza: preso dopo tentativo di fuga

  • Cronaca

    Una scomparsa improvvisa: addio a un giovane pizzaiolo

  • WeekEnd

    Cosa fare a Brescia dal 19 al 22 aprile: i migliori eventi del weekend di Pasqua

I più letti della settimana

  • La terra trema nel Bresciano: scossa di terremoto nella notte

  • Drammatico frontale tra auto, donna muore in un groviglio di lamiere

  • Stroncato da un male incurabile, muore in pochi mesi: lascia moglie e giovani figli

  • "Come un terremoto": tremano le case e la scuola, paura a San Bartolomeo

  • "Sporchi il sedile se appoggi le scarpe", anziano aggredito e picchiato sul bus

  • Cercasi gestore per il chiosco del parco: bastano 250 euro al mese

Torna su
BresciaToday è in caricamento