Trovato senza vita a Santo Stefano: forse era morto già da 24 ore

Tragedia nella Bassa: a Frontignano di Barbariga un uomo di 62 anni è stato trovato senza vita in una cascina, forse ucciso da un infarto

Foto d'archivio

Un altro dramma della solitudine nella provincia bresciana: un uomo di 62 anni di nazionalità egiziana è stato trovato senza vita, giovedì sera, in una cascina abbandonata di Via Giuseppe Mazzini a Frontignano di Barbariga. Stando ai primi accertamenti l'uomo potrebbe essere morto ancora la notte di Natale, quindi quasi 24 ore prima.

A dare l'allarme un volontario della Onlus che da qualche tempo seguiva il 62enne senza fissa dimora: come d'accordo si sarebbero dovuti vedere dopo Natale, ma non riuscendo a contattarlo ha allertato le forze dell'ordine, che si sono precipitati nello stabile dove si sospettasse potesse essere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E lì purtroppo l'hanno trovato, ormai senza vita: a quanto pare sarebbe morto per un infarto, nella notte di Natale. Dunque si tratterebbe di morte naturale, ma come da prassi i carabinieri stanno ancora indagando sulla vicenda. A nulla sono valsi gli svariati tentativi di rianimarlo: sul posto anche i Vigili del Fuoco, l'automedica, un'ambulanza dei volontari di Dello.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovane papà stroncato dal Coronavirus: Alessandro aveva solo 48 anni

  • Coronavirus: giovane direttrice di banca trovata morta in casa dal fratello

  • Economia bresciana in lutto: nello stesso giorno muoiono due imprenditori

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune

  • Coronavirus, nel Bresciano 274 contagi e 69 decessi nelle ultime 24 ore

  • "Hai combattuto da eroe": addio a Marco, morto a soli 43 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento