Brucia le sterpaglie: le fiamme lo circondano, muore soffocato

Morto a 72 anni l'agricoltore in pensione Primo Battagliola, di Barbariga: giovedì pomeriggio stava lavorando in quello che è stato il suo campo, è rimasto soffocato dal fumo delle fiamme

Foto d'archivio

Ma complice il caldo secco degli ultimi giorni, le fiamme lo avrebbero velocemente circondato. Avrebbe cercato di spegnere il principio d'incendio con un badile, prima di cadere a terra privo di sensi.

Lo hanno trovato senza vita: inutile qualsiasi tentativo di rianimarlo. Era molto conosciuto in paese, dove abitava da sempre: suo nipote è il vicesindaco Vito Lussignoli. 

Negli ultimi anni Primo Battagliola si stava godendo la meritata pensione. Sabato mattina, nella sua abitazione di Via Roma, è prevista la veglia funebre. Nel pomeriggio, alle 15, i funerali.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale: un morto, un ferito grave e 8 chilometri di coda

  • Pontevico, apre nuovo supermercato ALDI: tutte le informazioni

  • Si schianta in moto, ragazzo finisce sotto un camion: è gravissimo

  • Malore al volante, si schianta nel campo e muore: a bordo dell'auto anche moglie e amici

  • Corpo riverso sul tavolino, ragazzo bresciano trovato morto in casa

  • Per la figlia avuta da Renga, Ambra sogna un futuro da Aurora Ramazzotti

Torna su
BresciaToday è in caricamento