Terrore al centro commerciale: difende la fidanzata, lo massacrano a martellate

La vittima è un marocchino di circa 30 anni ricoverato in prognosi riservata alla Poliambulanza: i carabinieri avrebbero già identificato i suoi aggressori

Aggredito nel parcheggio e pestato a sangue con mazze e spranghe: la vittima è un giovane marocchino attualmente ricoverato in prognosi riservata alla Poliambulanza di Brescia, in gravi condizioni ma non in pericolo di vita. I carabinieri avrebbero già identificato i suoi tre presunti aggressori, tutti di nazionalità albanese.

L'episodio risale a lunedì, la sera di capodanno, nel parcheggio esterno del centro commerciale Il Leone di Lonato. I tre balordi l'avrebbero atteso con l'intenzione di picchiarlo a sangue, forse per un regolamento di conti: non si esclude che all'origine della violenza non ci sia uno screzio sentimentale.

Pare infatti che il marocchino, poco più che 30enne, solo poche ore prima avrebbe osato rispondere a male parole a uno dei tre albanesi, reo tra l'altro di aver importunato la fidanzata del nordafricano. La reazione sconsiderata degli aggressori è ora al vaglio dei carabinieri: rischiano una denuncia (e una condanna) per violenza e lesioni.

La brutale aggressione

Intorno alle 18 si è compiuta l'aggressione: lo hanno aspettato in tre, nel parcheggio del Leone. Qui l'hanno colpito al volto, alle gambe e alla schiena, calci e pugni e poi martelli e spranghe, insomma una furia inaudita forse “condita” con qualche alterazione psicofisica, alcol e droga.

Una volta sfogata la rabbia, se la sono data a gambe lasciando il giovane a terra, in un bagno di sangue. Altri clienti del centro commerciale si sarebbero accorti del ragazzo ferito, allertando il 112. In pochi minuti sul posto ambulanza e carabinieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Il dramma di mamma Mara, uccisa a bastonate: aveva una bimba di 5 anni

  • Mara è stata uccisa di notte tra i campi, come il padre nel '93

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento