Dal cielo una pioggia di fulmini: da inizio anno sono già 400 nel Comune più colpito

Sono quasi 11mila i fulmini caduti dal cielo nei primi sette mesi dell'anno: il Comune più colpito è Bagolino, con 400 "scariche"

Rispetto allo scorso anno, sono parecchi di meno: erano 16.776 nei primi sette mesi del 2018, sono 10.758 nei primi sette mesi del 2019. Parliamo dei fulmini, le saette luminose che sferzano il cielo, e che da tempo immemore, da millenni, affascinano (e spaventano) l'essere umano, così piccolo di fronte alla maestosità della natura. I dati relativi alla nostra provincia sono stati raccolti da Bresciaoggi, sulla base delle statistiche fornite dal Sirf, il Sistema italiano di rilevamento fulmini del Cesi, il Centro elettronico sperimentale italiano.

Lavorano con decine di sensori, in tutta la penisola, e si allacciano alle reti di rilevamento fulmini presenti anche nei Paesi vicini. Nel 2018 sono stati rilevati circa 100mila fulmini in Lombardia, e quasi 1 milione in tutta Italia. La stagione clou per i fulmini in Italia, come da clima mediterraneo, è da aprile ad ottobre, con la maggior concentrazione in estate (il periodo dei temporali).

I dati della provincia di Brescia

Nei primi sette mesi del 2019, come detto, in provincia di Brescia si contano meno di 11mila fulmini. La zona più colpita è la Valle Camonica, che da sola vale un terzo del totale: 3.534 le saette registrate dal gennaio scorso. Segue la Valsabbia con 2.200 fulmini, poi il lago di Garda (1.582 fulmini), la Bassa (1.265) e la Valtrompia (1.239), solo 848 fulmini invece sul lago d'Iseo e in Franciacorta.

I Comuni più colpiti

Lo scorso anno il più colpito era Gargnano, con 456 fulmini in sette mesi: quest'anno spodestato da Bagolino, che però si ferma a 400. Sono comunque più di due al giorno, ma che diventano quasi sette al giorno nel mese di giugno, dove sono stati registrati più o meno la metà di tutti i fulmini. Dicevamo di Gargnano: 252 fulmini dal gennaio scorso. Poi ci sono Breno (220), Saviore dell'Adamello (211) e Borno (204), tutti in Valle Camonica. 

E i Comuni meno colpiti dai fulmini? Sono tutti nella Bassa. A partire da Castelcovati, un solo fulmine in sette mesi, seguito da Visano (3 fulmini), Longhena (5), Acquafredda (6), Maclodio e Verolavecchia (7), Berlingo, Mairano e Pralboino (8).

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale: un morto, un ferito grave e 8 chilometri di coda

  • Pontevico, apre nuovo supermercato ALDI: tutte le informazioni

  • Si schianta in moto, ragazzo finisce sotto un camion: è gravissimo

  • Malore al volante, si schianta nel campo e muore: a bordo dell'auto anche moglie e amici

  • Corpo riverso sul tavolino, ragazzo bresciano trovato morto in casa

  • Per la figlia avuta da Renga, Ambra sogna un futuro da Aurora Ramazzotti

Torna su
BresciaToday è in caricamento