rotate-mobile
Volley

A2: Millenium Brescia sempre più rullo compressore, Ravenna piegata in 3 set

Non è stato semplice battere le romagnole, ma le ragazze di coach Beltrami hanno dimostrato ancora una volta di avere una marcia in più

Un’altra vittoria sofferta con l'Olimpia Teodora Ravenna ma prosegue la serie positiva da record delle Leonesse della Millenium Brescia: tra Coppa (2) e Campionato (8) sono dieci i successi inanellati dalla squadra lombarda. In un PalaCosta scaldato per 90 minuti dai cori dei tifosi bresciani in trasferta, Beltrami sceglie Bianchini-Morello, Ciarrocchi-Fondriest, Piva-Cvetnic e Scognamillo libero; Bendandi risponde con Foresi-Bulovic, Pomili-Guasti, Colzi-Torcolacci e Rocchi libero. Le Leonesse iniziano sotto (5-2), ma Cvetnic dà il via al recupero mettendo a terra la parallela del 5-3, prosegue al servizio e arriva il pareggio (5-5). Ciarrocchi firma il monster block del sorpasso sul 5-6. Il controsorpasso delle padrone di casa si arresta con Piva, che ritrova la parità (12-12).

La panchina bresciana si accende sul punto conteso del 17-16, ma le Leonesse si caricano e l’errore di Bulovic vale il 18-21. La ex Piva firma il mani e fuori del 18-22. Il salvataggio di Blasi, entrata su Cvetnic, vale l’assist per il pallonetto vincente di capitan Bianchini. Il primo set si chiude per 21-25 con il muro di una Piva sugli scudi, autrice di 8 punti nel primo parziale. Nel secondo set Fondriest apre le danze con il monster block del 0-2, Morello, altra ex della serata, chiude con un tocco di seconda per l’1-4. Cvetnic porta coach Bendandi a fermare il tempo sul 2-7 e la fuga delle Leonesse procede fino a metà set. Piva, difesa per due azioni consecutive da una super Rocchi, non si trattiene e mette a terra la diagonale vincente del 6-13, ripetendosi poco dopo con la parallela del 7-14.

Cvetnic trova il massimo vantaggio con il 10-18, ma qualche pasticcio delle Leonesse porta la formazione ravennate al -1 (17-18). A questo punto coach Beltrami si affida a Sironi, che entra su Bianchini e si presenta chiudendo uno scambio al cardiopalma con la diagonale del 17-19. Il finale è tutto di Piva, che firma tre punti nei momenti decisivi (20-23). La confusione delle Leonesse riporta in pari (23-23), ma la squadra di Beltrami si presenta lucida nel momento decisivo e il 23-25 è ancora per la Valsabbina. L’inizio di terzo parziale è dominato dal servizio della capitana giallonera: Bianchini firma il break tra ace e battute incisive – a nulla serve il tempo di Bendandi – affondando la ricezione dell’Olimpia Teodora fino all’1-6. Un “mega rally”, contraddistinto da salvataggi incredibili, è chiuso sul 5-7 da Rocchi e compagne, ma il muro di Morello ristabilisce la distanza (6-11). Disattenzioni lato Millenium portano al -1 (11-12) e la diagonale di Pomili costringe al timeout Beltrami (12-12). L’Olimpia Teodora tenta la fuga del 14-12, ma la lotta va avanti punto a punto fino al 21 pari. È la solita Bianchini a costringere Bendandi al timeout sul 21-22. Da lì, solo Leonesse e 22-25 finale. 

La Banca Valsabbina Millenium Brescia raccoglie nel girone di ritorno 23 punti sui 24 totali in palio e, a due giornate dal termine della regular season, si conferma la corazzata del girone A. Trascinata da una Rebecca Piva carica per il ritorno sul taraflex che l’ha vista protagonista la passata stagione, la squadra di Beltrami segue il copione di tutta la stagione: alti e bassi, tipici delle squadre giovani, ma tanta concretezza nei momenti decisivi. Solita certezza in seconda linea Scognamillo, in doppia cifra con Piva anche Cvetnic e Bianchini. Blasi e Sironi si fanno trovare pronte al momento del bisogno, Fondriest e Ciarrocchi poco utilizzate in attacco a fronte di un servizio ravennate estremamente efficace.

Sono soddisfatto del decimo risultato positivo – commenta coach Alessandro Beltrami – Ravenna sta giocando per la salvezza e lavora molto bene. Dopo le vittorie a Busto e a Sant’Elia si vede che l’Olimpia Teodora ha confidenza nei propri mezzi. Noi siamo consapevoli delle nostre potenzialità e del fatto che queste gare sono pericolose, perché sentiamo il rischio di perdere punti, a differenza delle avversarie che si giocano tutto per tutto. Tra le squadre che abbiamo affrontato in quella parte di classifica, Ravenna emerge per l’estrema incisività al servizio e le grandi qualità difensive: ci ha messe a dura prova”.

Conclude con i complimenti alla propria formazione: “Sono orgoglioso, come sempre, della squadra e del gruppo: chi entra dà sempre il proprio apporto e contribuisce in maniera significativa alla vittoria. Manca poco per raggiungere l’obiettivo del primo posto al termine della stagione. Questa settimana lavoreremo per fare i punti che ci mancano contro Macerata nella sfida di domenica al PalaGeorge”. Il tabellino del match:

OLIMPIA TEODORA RAVENNA-MILLENIUM BRESCIA 0-3 (21-25, 23-25, 22-25)

RAVENNA: Pomili 13, Salvatori, Fontemaggi 4, Monaco, Colzi 6, Torcolacci 12, Guasti 4, Spinello, Sestini, Rocchi (L), Foresi, Bulovic 10. All. Bendandi

BRESCIA: Morello 2, Giroldi, Bianchini 14, Ciarrocchi 4, Fondriest 5, Blasi, Sironi 1, Cvetnic 15, Tenca (L), Piva 20, Scognamillo (L), Bartesaghi, Caneva. All. Beltrami

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A2: Millenium Brescia sempre più rullo compressore, Ravenna piegata in 3 set

BresciaToday è in caricamento