menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Fonte: Facebook - U.S. Rovizza Sirmione

Fonte: Facebook - U.S. Rovizza Sirmione

Piccoli ultras bresciani crescono: bruciano sugli spalti la maglia degli avversari

Succede in Terza Categoria, a Lonato: alcuni "tifosi" della Virtus danno fuoco ad una maglietta dei "colleghi" della Us Rovizza di Sirmione, contro cui però non giocano da anni. Infuria la polemica

In pochi giorni la vicenda sembra aver assunto rilevanza quasi nazionale. Tutti ne parlano, tutti lo postano (su Facebook): alcuni “ultras” della Virtus Feralpi Lonato hanno voluto “celebrare” la retrocessione in Terza Categoria dei “colleghi” dell'Us Rovizza di Sirmione. Come? Bruciando sugli spalti la maglietta ufficiale della squadra avversaria.

Avversaria, per dire: sono tre anni che le due società non si incontrano in campionato. Tutto è successo domenica pomeriggio, quando a Lonato si giocava la finale play off tra la Virtus e il Real Ghedi. Poco prima della partita sarebbe avvenuto il “fattaccio”: la maglietta bruciata sugli spalti.

La società Virtus Lonato si è ovviamente dissociata dalla vicenda, immediatamente. Mentre i “colleghi” della Rovizza hanno postato la foto della maglia che brucia sulla propria pagina Facebook.

Con ironia: “Sei frustrato? Hai la rabbia dentro? La tua vita è noiosa? Abbiamo la soluzione. Vieni con i supporters della Virtus Lonato, dove potrai bruciare magliette della Rovizza tutto il giorno”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento