Lunedì, 21 Giugno 2021
Sport

Sfumato il sogno olimpico, Nibali riparte da Brescia

Lo squalo di Messina è rientrato in Italia con il Premier Matteo Renzi ed è 'volato' alla Poliambulanza: ad operare il ciclista sarà il professor Flavio Terragnoli

Nibali dopo la caduta ai Giochi di Rio

La brutta caduta ad un passo dall'ennesima impresa della carriera, i sogni di una vita che si frantumano in curva, insieme alla clavicola. Vincenzo Nibali si è già lasciato alle spalle Rio e pensa già a ripartire.

Atterrato a Firenze, dopo un volo in prima classe sull'areo di Stato in compagnia del premier Renzi, lo squalo di Messina ha cominciato a macinare altri chilometri - non mulinando sui pedali, come d'abitudine - per raggiungere la Poliambulanza e iniziare la corsa verso la guarigione. 

Ad attenderlo non più la folla festante che lo portò in trionfo nel maggio 2013, quando mise il definitivo sigillo sul Giro, ma la moglie Rachele e il professor Flavio Terragnoli, l'esperto chirurgo che ha il compito di rimetterlo in sesto, come già fatto in passato con Marco Pantani e Marco Velo. 

Le prime visite hanno confermato la doppia frattura alla clavicola, ma hanno escluso scenari più complicati: la rottura del rachide e del ginocchio. Impossibile, per ora, sapere quando il capitano degli azzurri tornerà in sella: la volata verso la guarigione è solo all'inizio. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sfumato il sogno olimpico, Nibali riparte da Brescia

BresciaToday è in caricamento