Torneo di Polpenazze 2012: Resto del Maury tricampeon!

Storico triplete della formazione di Sarezzo che dopo un avvio non brillante ha guadagnato coraggio e fiducia, e in finale ha superato i ragazzi del Net Service 3-1 in rimonta: a segno Quaresmini e Prandi

I grandi favoriti non si sono fatti smentire, e dopo un avvio non certo brillantissimo il Resto del Maury di Sarezzo si è portato a casa la coppa del Torneo di Polpenazze per il terzo anno consecutivo, un triplete storico che non ha eguali nelle diverse edizioni della rassegna estiva dilettantistica più attesa e più celebrata dell’estate bresciana.

Nella finale in notturna di giovedì sera il rocambolesco 3-1 con cui i campioni hanno rimontato l’iniziale vantaggio degli avversari, il Net Service, a segno dopo solo due minuti con Avanzi, recuperati da Quaresmini e stesi poi nella ripresa da una doppietta di Prandi.

Da segnalare l’infortunio del numero uno Net Service, Violini, e l’affluenza record: 2500 spettatori. Quasi meglio del Brescia.

TABELLINO

RESTO DEL MAURY – NET SERVICE : 3-1

RESTO DEL MAURY: Bertoni, Pedroni, Carna, Moreschi, Quaresmini, Prandi
NET SERVICE: Violini (Ragnoli), Bruni, Avanzi, Bettinsoli (D’Attioma), Este (Treccani), Treccani

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Marcatori: ‘2pt Avanzi, ’12pt Quaresmini, ‘3st e ‘9st Prandi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Niente norme anti-Covid, cuoco e pizzaiolo senza protezioni: chiuso ristorante

  • Si accascia sul divano e muore davanti al marito e ai figli: aveva solo 46 anni

  • Follia al bar: padre e figlio scatenano una rissa, devastano il locale e aggrediscono la barista

  • Sputi, insulti, sassi contro auto e ciclisti: ora il paese ha paura della baby gang

  • Si tuffa e non riemerge, salvato dalla fidanzata: la sua vita è appesa a un filo

  • Stroncato da una malattia a soli 54 anni, morto noto bassista bresciano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento