Vanessa Ferrari: «Mi sono finalmente sentita alla pari con le altre»

La bresciana Vanessa Ferrari è dodicesima ai Mondiali di Tokyo, incappata in un errore, quando il podio era comunque un'impresa impossibile, dopo aver disputato tre quarti di gara perfetti

I mondiali di Vanessa Ferrari si fermano al dodicesimo posto. A  dirla così la prestazione della giovane atleta bresciana sembrerebbe un fallimento o una mezza delusione, ma in realtà la ginnasta ha dato prova per tre quarti di gara di saper gareggiare con le prime.

Dopo il 14,500 conquistato al corpo libero, Vanessa si preparava a chiudere la gara individuale al settimo posto. Ma la voglia di provare a fare qualcosa in più, dato che ormai le medaglie da mettere al collo erano un'impresa impossibile, ha finito per farla sbagliare. Un salto sbagliato, due evidenti passi in avanti e una mano appoggiata a terra, con il disappunto dell'intero Tokyo Metropolitan Gymnasium. Giusto così, come diceva Fangio, "El primero gana la Copa. El segundo no gana nada".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Manifestazione Io Apro: il 15 gennaio ristoranti aperti contro la nuova stretta

  • Ragazzino in ospedale col femore rotto: «È stato il padre di un mio coetaneo»

  • Svolta per entrare in azienda e viene centrato da un'auto: addio a camionista 48enne

  • Cerca di stuprarla nei campi, lei lo morde alla lingua e riesce a scappare

  • Orrore in famiglia: guarda video porno e fa sesso con la sorellina di 14 anni

  • Focolaio colpisce alcune famiglie in paese: decine di contagi

Torna su
BresciaToday è in caricamento