'Amanti solo calcio e poco altro': a Brescia tennis e solidarietà

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BresciaToday

Tennis, divertimento e solidarietà. Tutto condensato nel Trofeo Ascepa (acronimo di 'amanti solo calcio e poco altro'), torneo amatoriale di doppio a inviti giunto alla decima edizione, la quarta ospitata dal Tennis Forza e Costanza. Per sette giorni i campi in terra battuta del Castello hanno accolto un totale di 70 giocatori, divisi in 35 coppie, per un evento dal sapore goliardico ma con un occhio al sociale. "Quest'anno - racconta Gherardo Colonna, ideatore della manifestazione insieme al fratello Lorenzo - abbiamo deciso di devolvere l'intera quota d'iscrizione e le varie offerte libere ricevute nel corso del torneo all'Esa (Educazione alla Salute Attiva), un'associazione di donne impegnate nella sensibilizzazione alla cura della propria salute, con particolare attenzione alla prevenzione del tumore al seno in giovane età. Anna Capuzzi Beltrami, presidente del Tennis Forza e Costanza, è socia fondatrice, così quest'anno abbiamo deciso di aiutare loro". Per il resto, la manifestazione è andata sulla falsariga delle precedenti, ma con un innalzamento del livello medio. "Come negli anni scorsi abbiamo unito un giocatore di fascia 'gold' a uno che non lo era, ma abbiamo reso più severi i criteri per diventare 'gold', in modo che il livello crescesse sensibilmente". Lo si è visto in campo, con partite combattute e di buon livello, col titolo finito nelle mani di Gianluca Lorini ed Enrico Pioselli, a segno per 9-6 in finale (si giocava sulla distanza dei nove game) sul duo composto da Paolo Cicogna e Paolino Staffieri. Ad assistere al loro successo un folto pubblico, che nonostante il caldo ha affollato le tribune del Centrale dal primo all'ultimo giorno, mostrando grande attaccamento a una competizione che è ormai entrata nel cuore di molti. "Addirittura - prosegue Colonna - c'è gente che è venuta al torneo ogni sera. C'è una grande passione e l'affluenza sempre ottima lo dimostra. Da parte nostra, non possiamo che essere felici e motivati a fare sempre qualcosa in più". Oltre a quelli riservati a vincitori e finalisti, distribuita anche un'altra lunga serie di premi, dalla speranza per il futuro alla delusione del torneo, a conferma dello spirito che accompagna tutti gli atleti. "Come ogni anno - la chiosa finale del responsabile tecnico del club Alberto Paris - l'Ascepa si è rivelato un grande traino per tanti amatori, accorsi sui nostri campi a divertirsi con un fine nobile come la solidarietà. Siamo felici di aver sposato quattro anni fa la causa di questo torneo e non vediamo l'ora di continuare".

TUTTI I PREMI - Vincitori: Lorini/Pioselli. Finalisti: Cicogna/Staffieri. Miglior giocatore del torneo: Paolicchi. Miglior crescita: Anselmi. Coppia dell'anno: Bocelli-Bottini. Miglior spettatore: Pallavicini. Speranza per il futuro: Pelizzari. Delusione del torneo: Finotti. Miglior colpo: Brambati.

Torna su
BresciaToday è in caricamento