Sport

Tennis, la Bal Lumezzane scalda i motori: dal 3 ottobre la Serie A2 femminile

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BresciaToday

Dopo due anni trascorsi a testa alta nella Serie A1 femminile, il massimo campionato nazionale, la Bal Lumezzane è pronta a ripartire dall’A2. Dal 3 ottobre sarà di nuovo l’unica formazione bresciana in gara a così alti livelli, col desiderio di conservare la categoria ma soprattutto di riportare del bel tennis sui campi di casa dopo che, nel 2020, l’obbligo di giocare all’aperto imposto dalla Fit (il campionato si svolse d’estate) aveva costretto il direttivo a spostare i match casalinghi al Tennis Forza e Costanza di Brescia.

Stavolta, invece, si tornerà sul veloce indoor in Val Trompia, le condizioni che meglio si addicono a una squadra che ha rimpiazzato egregiamente Georgia Brescia (non più nel team) con la 21enne abruzzese Anastasia Piangerelli, classificata 2.3 in Italia e numero 1.067 del ranking mondiale Wta. Confermata, invece, la numero uno Ylena In-Albon, 22enne svizzera di Visp che ha attraversato la miglior estate della sua carriera vincendo tre titoli internazionali da 25.000 dollari e riportandosi a un passo dalle prime 200 del mondo. Insieme a loro, confermate Chiara Catini, protagonista di una buonissima stagione che l'ha vista salire al numero 874 della classifica Wta, e le 'vivaio' Rubina De Ponti ed Eleonora Canovi, alle quali si aggiungono le under 16 bresciane Alessandra Volpi e Sued El Badaoui, più la russa Ekaterina Kislitsyna. Sei le sfide del girone, a partire dalla trasferta di domenica 3 ottobre al Tennis Beinasco (Torino).

“Nei due anni di Serie A1 – dice Nerina Bugatti, presidente del Tc Lumezzane – ci siamo trovati ad affrontare club dalla tradizione centenaria, in un campionato dal tasso tecnico davvero elevato grazie alle grandi disponibilità economiche delle avversarie. Per noi, piccolo club di provincia, è stato un grande onore, e adesso ripartiamo con le stesse immutate ambizioni dalla Serie A2: una competizione sicuramente più consona alle nostre attuali possibilità. Ma ci aspetta comunque un campionato molto impegnativo, nel quale la speranza è di poter conservare la categoria. Farcela sarebbe già un grande risultato”. Per garantirsi la salvezza diretta servirà chiudere fra le prime cinque, mentre la sesta dovrà lottare nei play-out e la settima retrocederà direttamente in Serie B1.

“Nel nostro girone – dice Alberto Paris, capitano del team – sono presenti numerose formazioni di alto livello, ma non ci scoraggiamo. Nelle scorse edizioni del campionato abbiamo sempre fatto un’ottima figura, e sono certo che anche quest’anno non saremo da meno. L’obiettivo è rimanere in A2, ma chissà che magari non si possa guardare anche a qualcosina in più. Se ce ne sarà l’occasione, ci faremo trovare pronti”. Tre le sfide casalinghe delle ragazze, sempre dalle 10 del mattino: il 10 ottobre contro il Cs Plebiscito di Padova, il 31 ottobre per il derby lombardo col Club Tennis Ceriano (MB) e il 14 novembre contro il Circolo Tennis Bologna.

L’ingresso sarà gratuito, ma con obbligo di green pass per gli spettatori (così come per atleti e accompagnatori) nel rispetto delle disposizioni governative per le manifestazioni al coperto.

LA FORMAZIONE DELLA BAL LUMEZZANE
Ylena In-Albon (Svizzera, 2.2, 216 Wta), Chiara Catini (Italia, 2.2, 874 Wta), Anastasia Piangerelli (Italia, 2.3, 1.067 Wta), Rubina De Ponti (Italia, 2.5), Eleonora Canovi (Italia, 2.6), Alessandra Volpi (Italia, 3.1), Sued El Badaoui (Italia, 3.2), Ekaterina Kislitsyna (Italia, 3.2).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tennis, la Bal Lumezzane scalda i motori: dal 3 ottobre la Serie A2 femminile

BresciaToday è in caricamento