Domenica, 13 Giugno 2021
Sport

Empoli-Brescia 2-2. A testa alta, anche con la capolista

Al Castellani finisce 2 a 2 a seguito di un rocambolesco secondo tempo: vantaggio dei padroni di casa con Tavano, pareggio di Caracciolo e 'sorpasso' di Grossi, con un sinistro violentissimo. All'ultimo secondo l'Empoli porta a casa un punto

La gioia dei ragazzi dopo il gol di Grossi

Non esistono metodi scientifici d’analisi per il sistema calcio. La palla è rotonda, si è soliti dire, basta poco per rialzarsi, ogni partita ha una storia a sé. Luoghi comuni che bene si applicano alla gara del Castellani, tra Empoli e Brescia: tra vantaggi e sorpassi, tante botte e tanti gol, il Brescia porta a casa un punto prezioso in casa della capolista, ‘sfoderando’ una prestazione non sontuosa ma quasi, e mettendo ‘in riga’ dall’inizio alla fine la squadra che tanto ha ‘spaccato’ nel campionato in corso. Vantaggio e pareggio Tavano, in principio e in finale di tempo, il secondo; nel mezzo il pareggio di Caracciolo, di testa, e il vantaggio (temporaneo) di Grossi.

IL MATCH – Freddo pungente in terra toscana per il big match del venerdì sera cadetto: il Brescia schiera (un po’ a sorpresa) Caracciolo dal primo minuto, confermando Sodinha alle spalle; padroni di casa invece con gli undici ‘nella norma’, si rivede l’ex rossonero Verdi a svariare sulla trequarti. Squadre imballate, come dovuto e come consueto, forse è proprio il Brescia che ‘ce l’ha addosso’, ci vuole comunque una mezzora per il primo tiro in porta, debole ma firmato Sodinha. Prima palla gol due minuti più tardi, sui piedi di Tavano, poi la risposta in rapida sequenza, Caracciolo di testa e Benali poco dopo, solo davanti al portiere, colpito in pieno e nemmeno corner. Gran finale di tempo, con numero di Sodinha e gran giocata di Caracciolo, la palla si alza e poi scende, ma esce di un vero soffio.

Doccia fredda, come la serata. In meno di dieci minuti, alla prima disattenzione l’esperto Tavano si fa trovare tutto solo, facile per lui insaccare il tap in, e portare in vantaggio i suoi. Sembra fatta, e invece no: perché le cose cambiano rapide, Sodinha alza la testa e si fa mezzo campo da solo, vede Zambelli a destra e lo serve in rasoterra, il capitano guarda in mezzo, strizza l’occhio all’Airone che dà mezzo metro ai suoi marcatori, e anche da convalescente vola più in alto di tutti, e insacca il pari. Quello che ci voleva, per cambiare l’inerzia, forse i toscani timidi non sono là davanti, ci pensa allora Grossi (entrato da poco), servito da Budel, appena prima del limite a sfoderare un siluro improvviso, violento e preciso, sotto le braccia di Bassi, per il vantaggio. Fa freddo, si soffre, il tempo passa. Lento, troppo lento. E all’ultimo respiro, quando la gara era già finita, ancora Tavano. Altra doccia fredda, altro pareggio.

POST PARTITA – Due lampi, nel secondo tempo, a firma di Francesco ‘Ciccio’ Tavano. Per sedare ogni illusione, ogni emozione. Per rimettere le cose dove stavano prima, in una classifica sospesa a metà, circondata da discrete prestazioni ma condizionata dalla sfortuna, dagli infortuni, dai troppi pareggi. Testa alta, comunque: ad aver la partita in mano, praticamente dall’inizio alla fine, il Brescia; a soffrire, e a portarsi a casa un punto all’ultimo secondo, la capolista.

EMPOLI-BRESCIA
LE PAGELLE

TABELLINO

EMPOLI-BRESCIA 2-2

EMPOLI: Bassi, Laurini, Rugani, Barba, Rui, Signorelli, (69’ Castiglia), Valdifiori, Croce (80’ Michelidze), Verdi (69’ Pucciarelli), Tavano, Maccarone. All. Sarri
BRESCIA: Arcari, Paci, Camigliano, Di Cesare, Zambelli, Budel, Benali (66’ Scaglia, 88’ Mandorlini), Coletti, Kukoc (58’ Grossi), Sodinha, Caracciolo. All. Bergodi

Marcatori: 53’ Tavano, 61’ Caracciolo, 72’ Grossi, 90’+4 Tavano

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Empoli-Brescia 2-2. A testa alta, anche con la capolista

BresciaToday è in caricamento