menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Crotone-Brescia 1-0: esordio amarissimo, tra caldo e sbadigli

All'ultimo minuto, all'ultimo secondo, con una doppia respinta una doppia conclusione, e Maiello che beffa tutti, e il Crotone che si porta a casa tre punti pesanti. Brescia da rivedere, per fortuna siamo solo all'inizio

Ci volevano le parole di Mogol, e chi se lo aspettava, per inaugurare la prima gara interna del Crotone con tanto di giuramento, e il Brescia che in fondo sorride divertito. Parola d’ordine non farsi del male, e accontentarsi di quel pareggio che dovrebbe essere il risultato giusto, troppo caldo in campo e fuori, poche vere occasioni e la consapevolezza di aver sprecato, almeno per oggi, il potenziale d’elevazione di uno come Caracciolo, che in Serie B può fare la differenza. Ma la sfortuna è una canaglia, lo sappiamo bene, e dopo respinta e respinta, all’ultimo secondo utile, Maiello segna il gol partita.

IL MATCH – Lavori in corso allo stadio Scida, ma il cantiere aperto è quello del Brescia, e formazione obbligata per mister Calori perché “i giocatori sono questi”. Eppure si comincia bene, meno di un minuto e Scaglia prende il palo, con deviazione del portiere, e poi spazio al Crotone, e il Brescia che arretra ben oltre la sua trequarti, lasciando solo Caracciolo davanti, ma i padroni di casa non è che cambiano ritmo, forse fa davvero troppo caldo, e allora al ’21 di testa ci arriva Daprelà, che poco dopo sbaglia un cross ma non molla un pallone, ma Caracciolo e Fecezsin sono un po’ bloccati. Fino all’ultimo minuto, prima Gabbionetta anticipato e poi un bel cross per l’Airone, che non aggancia, ma dal corner è ancora lui di testa che sfiora il palo, e il gol prima o poi lo fa.

Almeno così sembra, così come sembra più vivace il secondo tempo, e all’inizio per merito del Crotone, con le incursioni di Gabbianetta e il doppio destro di Calil, respinto due volte di testa, e De Giorgio che viene steso in area ma se lo riguardi è un grandissimo (e pulito) intervento di capitan Zambelli. Un po’ di paura con Salamon e Caracciolo Antonio, il sinistro di Lasik al ’18, potente ma impreciso, Ciano che quando batte le punizioni fa tremare le gambe ma quando c’è Arcari che te lo dico a fare. Entra anche Mitrovic per un evanescente Feczesin, al ’35 però brivido Brescia ancora con Gabbionetta, e ancora Arcari che a quanto pare stasera è il migliore in campo. Ma questo non basta, e alla doppia occasione del recupero il neo entrato Maiello insacca, con merito oppure no, ma è un gol che vale tre punti.

POST PARTITA – Zero a zero e nulla più, mi sembrava di averlo già scritto. Ma che ci puoi fare quando la fortuna è cieca, e la sfiga ci vede benissimo? Certo, c’è stato il forcing finale dei padroni di casa che forse qualcosina in più lo meritavano, ma prendere gol al minuto 94, una topica che si ripete, taglia le gambe e anche un po’ gli animi. Tiri in porta (nostri) pochi, (loro) un po’ di più: fa niente dai, siamo solo all’inizio.

LE PAGELLE

TABELLINO

CROTONE-BRESCIA: 1-0

CROTONE: Concetti, Correia, Checcucci, Abruzzese, Migliore, Ciano, Eramo, Galardo, De Giorgi ('72 Maiello), Gabionetta, Calil ('76 Pettinari). All. Drago
BRESCIA: Arcari, De Maio, Salamon, Caracciolo Ant., Zambelli, Lasik, Scaglia, Rossi, Daprelà, Caracciolo And., Feczesin ('75 Mitrovic). All. Calori

Marcatori: ’94 Maiello

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia si avvicina alla zona arancione: c'è una data per sperare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento