rotate-mobile
Sport Mompiano

Cittadella-Brescia, le pagelle. Meno male che c'è Salamon

Delude Corvia, nella serata in cui tutti si aspettavano il salto di qualità. Come sempre Arcari si guadagna il doppio stipendio, da incorniciare anche la prova di Bartosz Salamon

Arcari 7,5: Non si vuole esagerare, o almeno non si vorrebbe. Ma in ’90 si contano almeno tre interventi decisivi, da fuori e in area, Michele Arcari c’è sempre.

Zambelli 5,5: La fase opaca non si è ancora conclusa, purtroppo. Ma quando riesce finalmente ad avere campo diventa una mina vagante per la fascia sinistra dei padroni di casa. Pochi cross, purtroppo.

De Maio 6: La routine del difensore centrale, amministrare i colpi bassi ma pure le energie, aspettare sempre quegli attaccanti che puntuali arrivano, e stasera bisognava tenere d’occhio i doppia Di, Di Carmine e Di Vittorio.

Salamon 7,5: Prova da incorniciare e che segue le necessità contigue del match: copertura e difesa nel primo tempo, anticipi di testa e di piede in marcatura continua quando è il Cittadella a fare gioco. Poi nel finale diventa un centravanti aggiunto, ci mette il testone prima e poi pareggia su punizione. Quasi cade, ma segna lo stesso.

Caracciolo 6,5: Il fallo da rigore non c’era proprio, arbitro forse troppo fiscale. Lui nel complesso se la cava bene, ci ricorderemo di almeno un paio di ottimi tackle, anticipo e tempismo perfetto.

Daprelà 6: Qualcosa in meno o qualcosa in più, non riesce a dare continuità alla sua prova. Ha fiato e grinta da vendere: la stessa grinta che lo porta al secondo fallo da cartellino, e all’espulsione.

Budel 5,5: Se spesso mancano idee è perché le idee mancano al regista. Prova ordinata, senza infamia ma pure senza lode.

Lasik 6: Combattente nato, acerbo nelle scelte dei tempi, fedele al coraggio fino agli ultimi minuti.

Rossi 5,5: Parte bene poi segue la linea del Brescia, deve arretrare e deve interdire. Quando ha tempo però dimostra di saperci fare, e con tutte e due i piedi.

Saba 5,5: Si può dare di più, a volte le belle giocate non bastano. Da rivedere anche sui calci da fermo, almeno tre buone opportunità con palla dritta in bocca al portiere. Al suo posto Picci 6,5: magari confuso ma di certo interessante. Grintoso quanto serve, bravo a guadagnarsi calci piazzati. Tra cui quello che vale il pari.

Corvia 4,5: Una delle peggiori prestazioni della sua carriera. Molto assente nel primo tempo, ha l’occasione di battere un rigore ma lo calcia alto. Aspetta e aspetta ancora nella ripresa, poi ha di nuovo un gran pallone, a meno di due metri dalla porta, ma lo tira addosso a Cordaz. Al suo posto Mitrovic sv

Calori 5,5: L’approccio difensivo non ha pagato, il Cittadella ha fatto il bello e il cattivo tempo. Ma l’ingresso di Picci è un’ottima scelta, un po’ di scossa è arrivata anche da lui.

CITTADELLA: Cordaz 6, Sosa 6, Gasparetto 6, Pellizzer 6,5, Biraghi 6,5, Vitofrancesco 6,5, Baselli 5,5 ('58 Paolucci sv), Busellato 6,5, Di Roberto 7, Di Carmine 6,5, Giannetti 5,5. All. Foscarini 5,5

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cittadella-Brescia, le pagelle. Meno male che c'è Salamon

BresciaToday è in caricamento