menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cesena-Brescia 1-3. Vittoria di carattere, lezione di calcio al Manuzzi

Allo stadio Manuzzi scuola di calcio per il Brescia di Calori, che rifila una lezione al Cesena del grande ex Bisoli e rilancia le proprie ambizioni di classifica. Vantaggio di Defrel, rimonta compiuta con Budel, Corvia e Saba

Non c’è stato l’arcobaleno del Rigamonti, dove intanto si è giocata Italia-Tonga, ma oggi a Cesena il Brescia ha fatto ancora meglio: tre ceffoni al Manuzzi senza se e senza ma, partita controllata e forse dominata, trascinata da quel Saba che ingegna e inventa e infine pure segna, e che gran gol. E pensare che in vantaggio ci vanno loro, quasi uno shock ma che per fortuna dura poco, pochissimo, il pareggio di Budel e il vantaggio di Corvia, su rigore, anche lui oggi ha fatto una gran partita.

IL MATCH – Una punta sola con Saba che fa da supporto, il ritorno di Scaglia ed ecco il Brescia che scende in campo a Cesena. Di sicuro più aggressivi, perché nei primi minuti la partita la facciamo noi, fino al brivido del minuto 13 quando da sinistra D’Alessandro la mette in mezzo dritta, e per poco non la sfiorano Djokovic e Succi. Qualcosa di Corvia, cross di Zambelli e colpo di testa con palla che si impenna, poi la grande intuizione di Bisoli che inverte i ruoli esterni di D’Alessandro e Defrel: dal primo arriva il cross, questa volta da destra, dal secondo il tap in vincente, palo gol e Arcari battuto. Debole reazione Brescia, Salamon rischia di regalare a Iori una palla ghiotta ghiotta, poi al ’26 un miracolo di Belardi toglie al polacco la possibilità di rifarsi subito, gran parata e palla sulla traversa. A ispirare è Saba, ma solo su punizione, e proprio da calcio piazzato ecco il pareggio, schema per Daprelà che la mette in mezzo, ancora Corvia e ancora Belardi, poi Budel di sinistro e portiere battuto. Cresce il Brescia mentre i minuti passano, e al ’45 Corvia va giù in area, toccato da Comotto, l’arbitro Borriello indica il dischetto, il romano stavolta tira forte, la palla va dentro.

Si (ri)comincia in vantaggio, che è meglio, e il Cesena giustamente cambia modulo. Al colpo di testa di De Maio (dopo 120 secondi) risponde subito D’Alessandro, di certo il migliore dei romagnoli, con un tiro cross che Arcari blocca a fatica, in due tempi. Di minuti ne passano solo tre e il Brescia potrebbe chiudere il match, bella sponda di Corvia per Daprelà, cross morbido ma preciso per la testa di Saba, che prende pure la mira ma non spiazza Caldirola, immolato sulla conclusione aerea. Nel mezzo attimi di bel gioco, Scaglia in scioltezza e Salamon roccioso in difesa, un contropiede di Lasik e Corvia che finisce con un destro fuori, Bisoli che spinge i suoi con Graffiedi e Lapadula, protagonista di una doppia conclusione in meno di ‘5. Ma è contropiede facile per i ragazzi di Calori, alla mezzora Corvia si libera e si gira, e becca il palo esterno a portiere battuto, poco dopo ancora il centravanti ex Lecce, su punizione, morbida palombella che tocca pure la traversa. Il colpo del ko è nell’aria, ci pensano i giovani dai piedi buoni, Bouy da sinistra in mezzo per Saba, il giocoso brasiliano si ferma e prende la mira, gran sinistro quasi sotto il sette, imparabile davvero, e siamo sul 3 a 1.

POST PARTITA – Ci voleva proprio una bella vittoria, netta e convincente su un campo da sempre ostico, e ci penseremo solo poi agli acciacchi degli avversari, sempre più in fondo e sempre più in crisi. Il Brescia coglie al meglio l’occasione di giornata, affronta il Cesena a viso aperto e fa la partita che deve fare, con l’attenta regia di Calori da fuori e di Budel da dentro. Ottimo Corvia, davvero, generoso e completo, strepitoso Saba, e non solo per l’entusiasmo da tifoso. La classifica? Buonissima, un bel quarto posto. In attesa del Sassuolo.

CESENA-BRESCIA
LE PAGELLE

TABELLINO

CESENA-BRESCIA: 1-3

CESENA: Belardi, Ceccarelli, Comotto, Brandao ('80 Rossi), Caldirola, Meza Colli, Iori, Defrel, Djokovic (‘46 Lapadula), D’Alessandro, Succi (‘60 Graffiedi). All. Bisoli
BRESCIA: Arcari, Zambelli, De Maio, Salamon, Stovini, Daprelà, Budel, Lasik, Scaglia (’73 Bouy), Saba ('83 Benali), Corvia ('87 Picci). All. Calori

Marcatori: '21 D'Alessandro, '35 Budel, '45 Corvia (rig), '79 Saba

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Quando ci si potrà spostare tra regioni: c'è una data per maggio 2021

Attualità

C'è chi spacca tutto, chi tenta il suicidio impiccandosi: "Qua dentro è una polveriera"

Coronavirus

Covid, sono 51 i Comuni bresciani con dati da zona rossa: l'elenco completo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento