Sport Mompiano

Brescia-Vicenza, le pagelle. Ha ragione la Curva a cantare del capitano

Un capitano, e a tratti un solo uomo che in campo ci crede davvero. Un voto che è quasi una provocazione: ma chi la partita l'ha vista difficilmente può contestare

Arcari 6: Quando c’è bisogno, ha la risposta sempre pronta. Ma accade tutto nel primo tempo: nella ripresa, dopo la rete di Brighenti, il Vicenza non tira più in porta.

Zambelli 9: Ultimo a mollare, ultimo a crederci fino in fondo. Funge da ala destra, dai suoi piedi almeno dieci palloni buoni, poi torna indietro e fa pure il terzino, nel secondo tempo in successione ferma prima Tiribocchi e poi Bojinov, Bellazzini e Giacomelli. Inesauribile, davvero.

Caldirola 5,5: Non è che sia stato particolarmente impegnato, anche sulla rete ospite non gli si può contestare la posizione. Ma rientra nel grigiore generale.

De Maio 6: Come sopra, forse un po’ più attivo in fase d’attacco. Anticipato due volte in area, peccato.

Daprelà 4,5: Non è la sua giornata, lo si capisce fin dalle primissime battute. Spesso in ritardo, sembra avere un costante fiatone. Al suo posto Saba 5, entra defilato e non incide.

Budel 6: Dai suoi piedi tantissimi palloni, i rasoterra per far girare il gioco, i morbidi lanci che là davanti però nessuno è capace di cogliere. Si innervosisce e viene ammonito: diffidato, salterà la trasferta di Modena.

Lasik 5,5: Il suo stile è spesso confusionario, ormai l’abbiamo imparato. Ci prova però in due occasioni, nella seconda è sfortunato, anticipato e pure scalciato.

Rossi 4,5: Nel primo tempo tiene bene il ritmo, bravo in anticipo e in copertura, si smarrisce nel finale. Al cambio di campo sembra un altro giocatore, decisamente da rivedere. Al suo posto Sodinha sv

Scaglia 5,5: Da trequartista fa il suo, senza però osare troppo. Spostato in fascia, a fare il terzino, rimane spesso lontano dall’azione.

Caracciolo 5,5: In attacco fa tutto da solo, come sempre ormai. Solo lui va a cercarsi la palla, solo lui tiene due difensori. Ma di palloni ne tocca parecchi, e non ne tira fuori niente. Nel primo tempo un’occasionissima, a rivederla si morderà le mani.

Mitrovic 4: Praticamente inesistente. Qualcosina, ma proprio poco, nei primi dieci minuti. Poi scompare tra le maglie biancorosse. Al suo posto Corvia 5,5: sicuramente meglio, parte piano e cresce giocando. Ha due buone occasioni nel finale.

Calori 5: Non che la formazione fosse sbagliata, ma i due cambi ad inizio ripresa sono già un primo segnale. A fronte di un avversario decisamente sbilanciato non fa nulla per colpirlo nelle sue evidenti debolezze.

VICENZA: Bremec 7, Martinelli 6,5, Camisa 6, Milanovic 6,5, Brighenti 7, Bellazzini 7 (74’ Padalino 6), Cinelli 6, Ciaramitaro 6,5, Semioli 6,5, Tiribocchi 5,5 (68’ Giacomelli 6), Malonga 5,5 (63’ Bojinov 6,5). All. Dal Canto 7,5

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brescia-Vicenza, le pagelle. Ha ragione la Curva a cantare del capitano

BresciaToday è in caricamento