rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Sport Mompiano

Brescia-Sassuolo 1-1. Pari al Rigamonti: «Mai un passo indietro»

Vantaggio ospite con Boakye, pareggio immediato di Corvia: dopo una mezzora in affanno il Brescia conquista il campo e sfiora il gol in più di un'occasione. Gran partita al Rigamonti, peccato per lo stadio mezzo vuoto

Come 'titolo di testa' abbiamo scelto un celebre slogan (con tanto di striscione) che da tempo appare allo stadio Rigamonti perché ben rappresenta il Brescia Calcio sceso in campo oggi. Finisce in pareggio, finisce 1 a 1 tra Brescia e Sassuolo ma con i lombardi che dopo aver patito la prima mezzora, dopo aver subito lo svantaggio dell’ottimo Boakye, hanno rialzato la testa, pareggiato subito con Corvia e poi guadagnato metro dopo metro, ci hanno provato da dentro e da fuori, una prestazione da fotografare e incorniciare.

IL MATCH – La partita comincia come da premessa, il Sassuolo come un padre padrone ha già due palle gol in meno di cinque minuti. Difesa molto alta e ripartenze veloci, e uno come Boakye che va tenuto d’occhio, mentre dalla sponda bresciana solo qualche spunto, e nulla più. Qualche tiro da fuori, un corner da un velenoso sinistro di Berardi, la partita delle grandi attese e che invece sembra fissa su sé stessa, poi il vantaggio ospite al minuto 26, Catellani vede proprio Boakye, difficile tenerlo nell’uno contro uno, prende la mira e insacca, Arcari fermo. Meno male che il pareggio arriva subito, e qui stavolta è furbo Corvia che magari il falletto lo fa, ma un po’ di tacco e un po’ di esterno supero Pomini, siamo già 1 a 1. Cresce il Brescia, Caracciolo fa quasi il trequartista, Saba prende metri, nel finale più di un’occasione, mezza girata di De Maio, debole conclusione dell’Airone.

Cambio di campo e intuizione Calori, difesa a quattro e centrocampo più denso, e allora subito Brescia in sequenza crescente, Saba di sinistro fuori di poco, lancio di Budel per Caracciolo che aggancia alla Ibra, la mette e poi Bouy con gran parata di Pomini, e sono passati solo dieci minuti. C’è tempo e voglia di crederci, ancora Caracciolo al quarto d’ora bravo a tenersi il pallone, rasoterra per Budel che può guardare e prendere la mira, gran sinistro teso e ancora Pomini, forse il migliore. Brescia padrone del campo, Corvia prima punta e Saba vero ispiratore, ma la stanchezza non la cacci via, il Sassuolo mette fuori la testa dal guscio ma solo per poche e inutili fiammate, a poco dalla fine ci prova pure Lasik, ancora Pomini e ancora calcio d’angolo.

POST PARTITA – Mi sarei aspettato uno stadio colmo, tutta la città e tutti i dintorni accorsi al Rigamonti per godersi un paio d’ore di bel calcio, insomma a Brescia è arrivata la capolista. Peccato perché quelli che c’erano si sono visti forse il miglior Brescia della stagione, con qualche dovuta correzione in corso d’opera i ragazzi di Calori (buon merito anche alle sue intuizioni) hanno messo sotto il Sassuolo dei record, quello che imbattibile lo è ma oggi ha avuto più paura di noi.

BRESCIA-SASSUOLO
LE PAGELLE

TABELLINO

BRESCIA-SASSUOLO: 1-1

BRESCIA: Arcari; De Maio, Salamon, Stovini ('46 Bouy); Zambelli, Lasik, Budel, Daprelà; Saba; Andrea Caracciolo ('81 Scaglia), Corvia ('89 Picci). All. Calori.
SASSUOLO: Pomini; Gazzola, Bianco, Terranova, Longhi; Chibsah, Magnanelli,  Missiroli; Berardi ('70 Bianchi), Boakye ('78 Pavoletti), Catellani ('63 Troianiello). All. Di Francesco.

Marcatori: ’26 Boakye, ’29 Corvia

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brescia-Sassuolo 1-1. Pari al Rigamonti: «Mai un passo indietro»

BresciaToday è in caricamento