Venerdì, 25 Giugno 2021
Sport

Bari-Brescia, le pagelle. Reti bianche, e un tempo a testa

Pareggio a reti bianche al San Nicola: dopo un primo tempo dominato incredibile calo (fisico e mentale) delle Rondinelle. Sfortunatissimo Caracciolo, che torna a casa con un bottino di.. tre legni!

Cragno 6: Mai impegnato nel primo tempo, costretto ad un’allerta forzata nella ripresa.

Lasik 5,5: Discontinuo, ma come tutti i suoi compagni. Tiene ‘botta’ nel secondo tempo, quando l’asse del gioco avversario si sposta dalla sua.

Di Cesare 6,5: Forse presto per definirlo leader, ma le movenze sono quelle. Quando le cose si complicano sembra averne sempre una, in anticipo. Tenta pure la corsa lunga coast to coast, viene steso sulla trequarti.

Paci 5,5: Più incerto nel secondo tempo, dopo i primi 45’ in cui praticamente è spettatore pagato. Forse non carbura i muscoli.

Kucoc 6: Un premio all’impegno, più che altro. Corre come un treno, può e deve migliorare tecnicamente: paga errori d’inesperienza, s’immola nel finale su una conclusione di Fedato.

Budel 5: Troppo sacrificato per poter influire sul corso del match. Nel modulo a quattro punte con ampio raggio di fascia lui è quasi costretto a lavorare nell’ombra. Scambia più palloni con Di Cesare che con Caracciolo, e questo è un problema.

Benali 5,5: Un po’ meglio del capitano, ma solo perché il ruolo gli è appena più consono. Sballottato qua e là, paga carenze d’ossigeno.

Sodinha 4,5: Decisamente fuori forma, e non solo per l’evidente pancetta. Imballato nei movimenti, ha due belle occasioni ma non centra manco la porta, la seconda (ad inizio ripresa) davvero inguardabile. Suo l’assist, da calcio piazzato, per la prima traversa di Caracciolo. Al suo posto Oduamadi 6: sarà dura vedergli fare 15 gol. Ma ha un gran dribbling, e pur con il Brescia in difficoltà dalla sua fascia arrivano preziosi suggerimenti: era forse da metter prima. Bellissimo il filtrante per Scaglia, anticipato di un soffio.

Scaglia 6,5: Fatica a prendere le misure del suo giocare esterno, troppo lontano dal fulcro del gioco, come era abituato. Ma spesso anche da fermo s’inventa lanci col contagiri, due di questi memorabili. Il primo va a Mitrovic, tutto solo la manda fuori. Il secondo a Caracciolo, che piglia due pali in 10 secondi.

Caracciolo 6,5: Sfortunatissimo, le ha provate tutte, gli è mancato solo il gol. Gran parata di Guarna, e palla sull’incrocio; gran colpo di testa a salire, palo pieno; schiacciata forte in area, ancora traversa. Stremato, manca un buon pallone nel finale.

Mitrovic 6: Non bella la sua reazione in uscita, quando viene sostituito: spacca pure le coperture della panchina. Nel complesso però una gara discreta, pur giocando da esterno: si mangia ancora le mani, ne siamo sicuri, per quel colpo di testa finito alto, quando era tutto solo nell’area piccola. Al suo posto Finazzi 6: entra per tamponare, fa il suo ‘sporco’ mestiere.

Giampaolo 5,5: Seconda uscita e seconda gara così così. Il primo tempo sembra consacrare il suo modulo: Bari schiacciato e quasi succube degli avversari, e una pioggia di occasioni dal gol. Al cambio di campo cambia la gara, e i pugliesi rischiano pure di vincere. Lui corre ai ripari come può, ma rimane fedele alla linea.

BARI: Guarna 7; Ceppitelli 6,5, Samnick 6,5, Chiosa 5,5; Sabelli 6, Sciaudone 5,5, Fossati 5,5 (21' st Joao Silva 6), De Falco 5, Calderoni 5,5; Albadoro 5 (26' st Galano 6), Fedato 6. All. Alberti 6

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bari-Brescia, le pagelle. Reti bianche, e un tempo a testa

BresciaToday è in caricamento