Sport

Ascoli-Brescia, le pagelle. Le poche attenuanti di una gara da dimenticare

Biancazzurri mai in partita, e la responsabilità di una sconfitta che si stende a macchia d'olio, dal portiere agli attaccanti. Gambe in spalla, e si riparte

Arcari 5,5: Come è giusto che sia si dà da fare quando deve. Magari sbaglia un’uscita o due, magari poi decisive.

Zambelli 6: Da buon capitano sa come tamponare, anche in difesa sembra poter controllare facile. Ha qualche dolorino, prova a resistere ma deve lasciare il campo. Al suo posto Finazzi sv

De Maio 5,5: Un po’ meglio degli altri due là dietro in mezzo. Perché ci prova una volta di testa, perché spesso svetta su Zaza&Co. Responsabilità condivisa, il male della serata.

Stovini 5: Comincia bene, da buon picchiatore. Ma alla lunga paga i reiterati attacchi dei padroni di casa, e nel secondo gol ha qualche responsabilità condivisa. Al suo posto Rossi sv, ancora febbricitante.

Caracciolo Antonio 5: Già nel primo tempo appare in evidente ritardo, sia sulle ripartenze di Zaza che sulle veloci falcate di Scalise. Quello che poi servirà a Feczesin l’invitante palla del raddoppio.

Daprelà 5: Un minimo di influenza stasera doveva averla proprio addosso, visto il rendimento. Oppure, ma forse siamo maligni, ha già pronte le valigie.

Budel 5: Ingolfatissimo, forse in concomitanza con un campo pesante e bagnato. Alza la testa quando è troppo tardi, quando il Brescia è sotto di due gol.

Lasik 6: In realtà comincia malissimo, due passaggi facili dritti in fallo laterale. Ma alla lunga è quello che rende di più, e le poche conclusioni della gara passano dai suoi piedi.

Scaglia 5: Un solo cross, tra l’altro abbastanza da dimenticare, poi una gara anonima tra gli anonimi. Al suo posto Sodinha sv

Corvia 4,5: Inguardabile per ampi tratti, si mangia un gol già fatto (o quasi) ad inizio ripresa, lui solo e il portiere avversario anche.

Caracciolo Andrea 6: Una sufficienza politica, per le poche giocate di pregio. Lasciato spesso solo, vede pochissime palle alte.

Calori 5,5: Che colpa ne ho io, si cantava più di un decennio fa. Ma il risultato pesa parecchio su qualunque valutazione: le attenuanti però, ci sono. Assenti e cambi obbligati per esempio.

ASCOLI: Guarna 6, Scalise 7, Ricci 6, Peccarisi 6, Faisca 6, Pasqualini 6, Di Donato 5,5 (85’ Capece sv), Loviso 5,5, Fossati 7,5 (69’ Russo sv), Feczesin 7,5, Zaza 7 (76’ Soncin sv). All. Silva 7

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ascoli-Brescia, le pagelle. Le poche attenuanti di una gara da dimenticare

BresciaToday è in caricamento