Sport

Scandalo scommesse: c'è anche Brescia-Bologna del 2 Aprile

Anche la partita del 2 Aprile scorso compare tra le partite incriminate, finite nel pentolone dello scandalo scommesse, esploso nelle ultime ore

Anche la discussa Brescia-Bologna del 2 aprile compare tra le carte dell'inchiesta di Cremona sul calcioscommesse. In un'intercettazione del 25 marzo, Pietro Bassi, secondo l'ordinanza informatore amico del ds della Nocerina, predice a Gianfranco Parlato, uno degli arrestati, quattro risultati rivelatisi esatti: Crociati Noceto-L'Aquila 0-1, Taranto-Nocerina 2-1, Lucchese-Benevento 1-2 e, appunto, Brescia-Bologna 3-1. La gara era stata al centro di varie polemiche gia' nei giorni precedenti.

"Il Brescia prende tutto capito?", dice Bassi a Parlato che chiede: "Che ha?". "Il Bolo". "Può essere quello può essere". La previsione viene confermata anche tre giorni dopo in una telefonata tra Giampaolo Tagliatti, titolare di un'agenzia di scommesse, e Massimo Erodiani, uno degli arrestati: proprio quest'ultimo tranquillizza TaglIatti, dicendosi certo della vittoria del Brescia. La gara, decisa in avvio da due reti in dieci minuti dei lombardi, fu al centro di numerose polemiche già nei giorni precedenti, provocando la reazione stizzita dell'allenatore rossoblù Malesani.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scandalo scommesse: c'è anche Brescia-Bologna del 2 Aprile

BresciaToday è in caricamento