Sport Mompiano

Ramos Martinez, dal Real Madrid a Brescia

La stampa spagnola in passato lo aveva anche definito l'erede di Raul ma nelle ultime due stagioni è rimasto sempre nella squadra B. Arrivato a costo zero si è già fatto notare, per Beppe Scienza "è un vero opportunista"

Ruben Ramos Martinez, questo (quasi) sconosciuto. Classe 1989, ha già stupito tifosi e addetti ai lavori italiani realizzando gol a raffica nelle prime uscite con la maglia delle Rondinelle: l’ultima proprio ieri sera a Desenzano nel match amichevole con l’Albinoleffe. In Spagna però questo giovane talento si era già fatto notare e conoscere, tanto da essere definito come il probabile erede di Raul, un appellativo che però in terra madrilena ha portato sfortuna anche ad altre giovani promesse dell’attacco merengues (vedi Javier Portillo).

Carriera molto simile all’ex capitano più famoso del Real, ha giocato in primis all’Atletico per poi sbarcare alla corte della prima squadra della Capitale, dove però è stato parcheggiato per un paio d’anni nella squadra B senza mai veramente sfondare. Lo scorso anno Josè Mourinho se lo portò con sé per la tournee asiatica (in Cina) della prima squadra ma in casa Real la concorrenza è più che spietata in avanti, tanto che perfino Kakà (idolo e Pallone d’Oro a Milano) è ormai la quinta se non la sesta scelta dell’attacco.

Nato a Leganes ora è sbarcato a Brescia, a costo zero. Le prospettive sono buone, speriamo buonissime. Anche mister Giuseppe Scienza, senza sbilanciarsi, ha già apprezzato le sue qualità: “E’ bravo a farsi trovare pronto sotto rete, è un vero opportunista”.

AMICHEVOLI ESTIVE: BUONA PARTITA PER IL GIOVANE RAMOS

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ramos Martinez, dal Real Madrid a Brescia

BresciaToday è in caricamento