Botte da orbi in campo: volano calci e insulti, match sospeso più volte

Davvero movimentata la partita di Coppa Dilettanti tra Paratico e Foresto Sparso: l'arbitro ha dovuto sospendere più volte il match

Foto di repertorio

Scene da saloon, più che da match di calcio, giovedì sera allo stadio di Paratico. Una gara tesa ed evidentemente molto sentita da giocatori e tifosi, quella tra i padroni di casa e il Foresto Sparso, team della Bergamasca: la partita di Coppa Dilettanti è stata interrotta più volte, perché i giocatori se le stavano dando si santa ragione.

A far scattare la rissa, al 30' della ripresa, un insulto forse di stampo razzista: in campo si è scatenato il putiferio, tanto che l'arbitro ha dovuto sospendere il match per ben 5 minuti. Al violento parapiglia - tra i padroni padroni di casa e gli ospiti sono volate botte da orbi - avrebbero preso parte i giocatori, le riserve e pure qualche dirigente. 

Altro che fair play. Sedata la prima zuffa, l'arbitro ha nuovamente dovuto fermare la partita perché le due squadre sono tornate a darsele di santa ragione. Agitazione anche sugli spalti: per cercare di arginare la situazione, il direttore di gara è ricorso ai cartellini rossi, espellendo due giocatori e pure l'allenatore della squadra ospite.

Il triplice fischio ha sancito un pareggio, per 1-1, che consente al Paratico di passare il turno. Resta l'amarezza del presidente della società bresciana, che mai avrebbe voluto assistere a scene così riprovevoli. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    Il compleanno faraonico di Chiare Ferragni: si è presa l'intero Gardaland

  • Cronaca

    Diserbante sui fiori, lapidi distrutte a martellate: misteriosi atti vandalici al cimitero

  • Incidenti stradali

    Tragedia sulla Provinciale 115: auto cade nel dirupo, muore uomo di 38 anni

  • social

    C'è una nuova panchina gigante: la vista sul lago e su Montisola è stupenda

I più letti della settimana

  • Uccisa da un malore mentre sta pulendo casa: addio a Silvia

  • Maxi-sequestro da 130mila metri quadri: rifiuti tossici, falda contaminata

  • Auto sbanda in curva, poi la tragedia: chi era la vittima

  • "Adesso mi ammazzo!": torna a casa ubriaco, si accoltella davanti ai genitori

  • La disperazione per la morte di Leonardo: "Eri un ragazzo speciale"

  • Milano, incidente in A8: morto Maykoll Calcinardi di Riva del Garda

Torna su
BresciaToday è in caricamento