"Ciao Pierone": il mondo del basket ricorda coach Costantini

Si è spento a 71 anni Piero Costantini, storico allenatore del basket femminile dalla città alla provincia: giovedì pomeriggio i funerali a Brescia

Il mondo dello sport bresciano piange la prematura scomparsa di Piero Costantini, morto martedì a 71 anni: nato e cresciuto a Borgo Trento, per quasi un trentennio (dalla fine degli anni '60 ai primi anni '90) è stato allenatore di squadre di basket femminili, dalla città alla provincia. In particolare, ha lasciato un segno indelebile a Gavardo, dove ha vinto tre campionati di Promozione.

Una famiglia molto conosciuta in tutta la provincia: burattinai da generazioni, una carriera familiare proseguita grazie al fratello Sandro. Classe 1947, Piero Costantini ha invece sempre lavorato all'ospedale Civile di Brescia, dipendente per il servizio mensa e approvvigionamenti alimentari.

La sua carriera sportiva è cominciata da lontano. Alla fine degli anni '60 è stato assistente allenatore per la prima squadra della Pejo Brescia Femminile: è stato poi allenatore della prima squadra del Bagnolo Mella (dove vinse un campionato), di nuovo a Brescia con la Noventa Basket. A Gavardo è arrivato nel 1978: per circa dieci anni (fino alla stagione '87/'88) ha allenato le ragazze del Basket Gavardo, anche qui prima squadra.

Potrebbe interessarti

  • Sudorazione eccessiva? Ecco cos'è l'iperidrosi

  • Cosa possono bere (e cosa no) i bambini nell’età della crescita

  • Caffè, brioche e dolci sorprese: i bar di Brescia dove la colazione è un'arte

  • Lo spioncino digitale per la porta di casa

I più letti della settimana

  • Nadia è morta per un cancro al cervello: la spiegazione degli oncologi italiani

  • "Era drammatico: Nadia sapeva che sarebbe morta, ma non perdeva il sorriso"

  • Nadia Toffa, al funerale c'era l'ex fidanzato: quando parlò di figli e matrimonio

  • Nadia Toffa, è il giorno dell'addio: attese centinaia di persone da tutta Italia

  • Da un piccolo allevamento a un impero da 50 milioni: morta Elvira Crescenti

  • Ragazzo di 16 anni gravissimo dopo un tuffo: trauma spinale, rischia la paralisi

Torna su
BresciaToday è in caricamento