Tragedia in campo. Anche il Brescia Calcio ricorda Piermario Morosini

Il cordoglio della società, espresso con una nota ufficiale. Capitan Zambelli commosso: "Un dramma che oscura tutto, siamo vicini alla famiglia". Oggi le Rondinelle tornano in campo, nel primo pomeriggio parla Calori

Piermario Morosini aveva solo 25 anni quando il destino lo ha voluto portare via da qui, proprio mentre stava facendo quello che amava di più al mondo, giocare a calcio. Un arresto cardiaco e improvviso, la morte quasi immediata, il ritardo dei soccorsi, il cordoglio di tutta una categoria, tutti fermi e nessuna partita giocata.

Anche il Brescia ricorda il giovane centrocampista del Livorno, con una nota ufficiale: “Il presidente Luigi Corioni, società, dipendenti, staff tecnico e squadra si uniscono al dolore della famiglia Morosini e del Livorno Calcio per la perdita del caro Piermario”. Un ragazzo d’oro, come lo ha definito il collega Mario Balotelli.

“Siamo vicini alla famiglia, portiamo tutto il nostro calore – aggiunge il capitano biancoblu, Marco Zambelli – Ci siamo incontrati sui campi, diverse volte, abbiamo condiviso l’esperienza delle nazionali giovanili. E’ un dramma che oscura tutto”. Il Brescia torna in campo oggi pomeriggio per una nuova seduta di allenamento. Poco prima mister Calori parlerà alla stampa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Troppa nebbia, esce di strada e finisce nel canale: muore annegato nella sua auto

  • Un paese fantasma: chiude l'ultimo negozio, a rischio anche l'unico bar

  • Dramma in una cascina: trovato morto uomo di 56 anni

  • Ragazza di 16 anni in ospedale: "E' lo stesso Meningococco di Veronica"

  • Tragedia avvolta nel mistero: cadavere trovato in autostrada, lungo la corsia di sorpasso

  • Una sterzata disperata, poi lo schianto contro l'albero: così è morta Celeste

Torna su
BresciaToday è in caricamento