FeralpiSalò, Remondina: «Dura a Piacenza. Ma ho fiducia nei ragazzi»

Un campo difficile, il Garilli. Mister Remondina chiede l'aiuto dei tifosi: "Sono molto attaccati alla squadra e lo dimostreranno. I tifosi veri sono così: si fanno sentire soprattutto nei momenti del bisogno"

Tante cose. Non un saluto superficiale. Ma una mente affollata di idee. Mister Remondina ha tante cose in testa, pensando alla prossima trasferta a Piacenza (sabato allo stadio Garilli, alle 14,30). Lì ha allenato, nel 2007 per 4 mesi, prima di passare all´Hellas. Lì ci ritorna con la FeralpiSalò. Per una partita fondamentale, la prima dei tre scontri diretti che ci vedranno opposti ai Lupi, al Latina e al Bassano.

"La squadra ha subìto il contraccolpo psicologico dopo il kappao con il Pergocrema - spiega Gianmarco Remondina -. Una sconfitta inaspettata, una partita iniziata male e finita peggio. Ma il bello del calcio è proprio la possibilità che si ha di cancellare tutto subito. Sia il negativo che il positivo, si riparte ogni domenica. Io ho molta fiducia nei ragazzi, che hanno dimostrato più volte di essere all´altezza della categoria e di poterci rimanere".

Contro i Papaveri una gara da non sbagliare. Con possibilità di aggancio. "Domenica scorsa ho visto la loro partita. Sono una buona squadra, rinnovata rispetto alla formazione che abbiamo affrontato all´andata. Hanno molti giovani presi dal Bologna, che vorranno mettersi in luce.

E hanno un blasone importante. Lo so bene, avendo passato 4 mesi sulla loro panchina, in serie B. "Un periodo difficile: la squadra era smembrata, non c´erano più Nocerino, Coppola, Cacia era infortunato... Poi subentrò Mario Somma, mio ex compagno di squadra".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Troppa nebbia, esce di strada e finisce nel canale: muore annegato nella sua auto

  • Ragazza di 16 anni in ospedale: "E' lo stesso Meningococco di Veronica"

  • Tragedia avvolta nel mistero: cadavere trovato in autostrada, lungo la corsia di sorpasso

Torna su
BresciaToday è in caricamento