Dalle scartoffie in ufficio al record di Londra: la favola del bancario che non si ferma mai

Si chiama Cristiano Consolati, ha 51 anni: dagli uffici di filiale (all'Unicredit di Ospitaletto) alle maratone di New York e Londra. E proprio all'ombra del Big Ben ha conquistato il record italiano di categoria

Cristiano Consolati alla maratona di New York

Dall'ufficio di filiale alle strade di Londra e New York. Il passo è tutt'altro che breve: misura almeno 42 chilometri e 195 metri. Bancario e maratoneta: la favola tutta bresciana di Cristiano Consolati, in banca da una vita – oggi è direttore dell'Unicredit di Ospitaletto – e da quattro anni atleta (quasi) professionista. Corri ragazzo, corri: il mantra che suo padre gli ripeteva sempre, e che oggi è diventato realtà. Il “ragazzo” ha già compiuto 51 anni, ha cominciato a correre per davvero che ne aveva 47: in primavera, alla London Marathon, ha corso il suo “personal best”, il suo tempo migliore di sempre. 2 ore, 38 minuti e 9 secondi: il miglior tempo italiano della sua categoria, la Seniores SM50. Il regalo più bello dopo quattro anni di sacrifici.

Tutto comincia nel 2012: “Mi sono messo a correre e ho capito che questa era la mia passione”. Allenamenti sempre più duri, a cura di coach Huber Rossi, vero specialista: prime gare sulle lunghe distanze, mezze maratone e corse in montagna, poi nel 2013 la gara che gli cambia la vita. Obiettivo: correre la maratona d'Italia in ottobre. Nuovi allenamenti, regime alimentare e riposo controllati, un “lifestyle” tutto nuovo. Corri ragazzo, corri: alla fine arriva 12mo assoluto, e secondo nella sua categoria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da allora non si è più fermato: la maratona di New York ancora nel 2013, l'anno seguente Roma, poi un trail in Africa tra Zambia e Zimbabwe, infine a Berlino. Nel 2015 corre anche la Brescia Art Marathon, arriva quinto assoluto e primo di categoria. E' nato un campione: 55 km di corsa in Islanda, un nuovo record personale a Valencia, di nuovo primo a Brescia, nel marzo scorso. Passa poco più di un mese e Cristiano è a Londra per la sfida della sua vita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ha aperto il nuovo ipermercato: un maxi-store da 5.788 mq (e 120 dipendenti)

  • Terribile tragedia: bimba di 7 mesi muore soffocata da un palloncino

  • Tragedia sui cieli della Lombardia: aereo precipita e prende fuoco, due morti

  • Shampoo e docciaschiuma, fa il bagno nella fontana della piazza

  • Si sente male in classe, è positivo al tampone: nuova quarantena a scuola

  • Una frenata e poi lo schianto: padre di famiglia muore sul colpo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento