Ragazzo si fa male in campo, ma il 112 si dimentica di mandare l'ambulanza

Per fortuna niente di grave, solo un infortunio alla spalla. Ma il povero atleta infortunato in campo, il 16enne Luca Zanesi, ha dovuto aspettare quasi un'ora prima di arrivare in ospedale

Foto d'archivio

Per fortuna che questa volta l'infortunio era assai lieve: un problema alla spalla, sul campo da gioco, durante la partita di campionato (di Prima Categoria) tra Ome e Ghedi. L'allarme è stato lanciato al 112 che erano le 15.42, ma l'ambulanza è arrivata quasi un'ora dopo. E tutto questo per trasportare l'atleta infortunato al vicino ospedale di San Rocco, a poco più di un chilometro e mezzo di distanza dal campo di Via Provinciale.

Lo sfortunato protagonista si chiama Luca Zanesi, classe 1999 e in forza al Ghedi: starà fuori dai giochi per almeno tre mesi. Accasciato a terra, per l'infortunio: soccorso a bordo campo e poi la lenta attesa, che prima o dopo l'ambulanza arrivi.

E invece no: il numero unico 112 ha inoltrato la chiamata al Soreu di Bergamo, la Sala Operativa Regionale dell'Emergenza Urgenza Sanitaria. Niente di grave, era un codice verde. Ma l'operatore anziché avviare la richiesta d'intervento ha chiuso la 'scheda', e così l'ambulanza non è mai partita.

Un valzer di telefonate: alle 15.42, poi intorno alle 16 con l'amara scoperta che il mezzo di soccorso mai era partito. Al secondo tentativo l'ambulanza è arrivata, ma erano già le 16.20. E il povero infortunato in ospedale ci è arrivato quasi un'ora dopo la chiamata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Devi far sesso con me, ma voglio i soldi": si rifiuta, lei lo butta giù dalla finestra

  • Tragico infortunio sul lavoro: morto giovane operaio

  • Da pochi mesi in Indonesia, morto a 42 anni Davide Savelli

  • Le prime cinque aziende bresciane per fatturato

  • E' morto Menec: la sua storica trattoria meta di celebrità e calciatori

  • Schianto frontale nella notte: auto sventrata, morto un uomo

Torna su
BresciaToday è in caricamento