Cinema, ristoranti e negozi: il nuovo stadio cambierà il volto di Brescia

Le prime indiscrezioni sul progetto del nuovo stadio di Brescia: dovrebbe sorgere ancora a Mompiano, affiancato da cinema, ristoranti e negozi

Foto di repertorio

Un progetto dal respiro internazionale, e che vale centinaia e centinaia di milioni di euro: il progetto del nuovo stadio di Brescia parte dalla demolizione dell'attuale impianto, il Rigamonti, per realizzarne uno tutto nuovo e non troppo lontano, a cui però si affiancherebbero altre strutture nuove di zecca, dalla multisala all'albergo, ristoranti e negozi.

Questo è in estrema sintesi il nuovo maxi-progetto dello stadio di Mompiano: si tratterebbe di un impianto da oltre 25mila spettatori, ma che oltre alle partite del Brescia Calcio potrebbe ospitare concerti e spettacoli. Non solo: visto che sognare non costa nulla, nulla vieterebbe (con un impianto del genere) che a Brescia si possa vedere la Nazionale.

Il riassunto degli ultimi giorni: venerdì l'incontro tra i manager australiani – perché è australiana la multinazionale che lo costruirà – e il sindaco Emilio Del Bono, lunedì secondo meeting ma più tecnico, con l'assessore Michela Tiboni, il direttore generale Giandomenico Brambilla, il responsabile dell'urbanistica Gianpiero Ribolla. Insomma qualcosa comincia a muoversi.

Il progetto

Qualcosa di faraonico, senza dubbio. Per cui non sarà facile “incastrarlo” nella già urbanizzatissima Mompiano. Serviranno forse più di 100mila metri quadrati di volumi: il nuovo stadio, da 25mila posti, un nuovo albergo in Piazzale Kossuth, un cinema a più sale e con più funzionalità (utile per ospitare convegni, conferenze e altro), una vasta area commerciale con bar, ristoranti e negozi. Perfino l'ipotesi di realizzare un piccolo grattacielo dove troverebbe posto, tra gli altri, anche la sede locale della società australiana che lavora in tutto il mondo (e di altre società londinesi in “fuga” dalla Brexit).

Alle nuove costruzioni, ovviamente, si affiancheranno delle sostanzione compensazioni: e quindi piste ciclopedonali, aree verdi, nuova viabilità. Tutto bello, bellissimo: ma si farà davvero? Presto per dirlo. Anche perché per poter intervenire a Mompiano sarà necessario modificare il Pgt. E se non si facesse a Mompiano? Ci sono altre ipotesi, tutte da confermare, lungo la linea della metropolitana: dal Villaggio Prealpino alla Poliambulanza, da Sanpolino a Lamarmora.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Notte da incubo dopo la pizza? Ecco perché ci viene così tanta sete

  • Incidente stradale a Dello: morto Alex Tanzini di 38 anni

  • In bicicletta sull'autostrada A4: muore sul colpo travolto da un'auto

  • Il tragico destino di Sara, stroncata dalla malattia a soli 27 anni

  • Brutalmente ammazzata dal marito, niente sepoltura: "Lui non lo permette"

  • Massacrata di botte la fidanzata: la crede morta e brucia l'appartamento

Torna su
BresciaToday è in caricamento