Sport

Atalanta, Yepes: "Balotelli resta il pericolo numero uno"

Il centravanti colombiano torna a disposizione di Colantuono, a un mese dallo 'stop', pronto per essere convocato contro il 'suo' Milan: "Ho lasciato tanti amici a Milanello, è speciale incontrare gente con cui ho trascorso tre anni"

"Chi toglierei al Milan? Kakà, ma non dimentichiamo Balotelli. Un talento naturale che può farti male in qualsiasi momento". Lo dice Mario Yepes, uno che conosce bene il centravanti. Dopo oltre un mese di assenza, il colombiano dell'Atalanta è tornato a disposizione di Stefano Colantuono: proprio contro il "suo" Milan potrebbe rientrare tra i convocati.

La voglia di sfidare i suoi ex compagni è tanta, anche se verso i rossoneri Yepes nutre tanta riconoscenza: "Devo solo ringraziare il Milan e i suoi tifosi. Ho lasciato tanti amici a Milanello, è speciale incontrare gente con cui ho trascorso tre anni. Adesso però la cosa più importante è rientrare e dare una mano alla squadra".

Yepes non crede a un Milan in crisi: "E' sempre difficile affrontarli, specialmente a San Siro. Sicuramente agiranno sul mercato per fare un salto in classifica. Noi però dobbiamo pensare ad approfittare delle loro difficoltà e andare a Milano a fare punti". L'impresa, secondo il colombiano, è alla portata.

"Li ho guardati in tv - spiega -. Hanno momenti in cui giocano molto bene, come è successo nel derby. Poi hanno avuto un calo e l'Inter ne ha approfittato. Ecco, anche l'Atalanta dovrà esser capace di sfruttare questi momenti". Sul futuro non si sbilancia. "Penso a far bene con l'Atalanta, tra cinque mesi mi concentrerò sul Mondiale. Poi con la società vedremo il da farsi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Atalanta, Yepes: "Balotelli resta il pericolo numero uno"

BresciaToday è in caricamento