rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
Sport Lonato del Garda

Uno chef bresciano alla conquista di Parigi: adesso lavora per la Nazionale

Chiamato all'ultimo minuto, con una convocazione a sorpresa: il bresciano Marco Recami, di Casazza di Lonato, lavora a Montpellier per sfamare gli Azzurri di Antonio Conte

Primo, secondo, contorno e dolce: uno chef bresciano alla corte della Nazionale di calcio. Si chiama Marco Recami, di Lonato del Garda o meglio di Casazza, ed è lui il titolare delle cucine di Casa Azzurri, la sede del buen retiro dell'Italia di Antonio Conte in vista dell'avventura europea. Con un grande esordio: 2 a 0 ai cugini del Belgio, e il piatto è servito.

Come per una convocazione a sorpresa, lo chef Recami è stato chiamato all'ultimo minuto, per sostituire un collega probabilmente infortunato. Gergo calcistico a parte, il cuoco bresciano ha firmato il 7 giugno scorso, e il giorno dopo è partito per Montpellier.

Ora è in Francia insieme agli Azzurri, e quanti Azzurri: non solo i convocati di Conte, il mister e i suoi fedelissimi, ma anche tecnici, ospiti e chi più ne ha più ne metta, insomma ogni giorno il “giro” è da circa 120 persone.

Questo il ritmo di giornata: colazione, coffee break, pranzo, cena e vari extra. Insomma non ci si ferma mai. Essere in Nazionale, in fondo, è anche questo. E forse Recami la convocazione se l'è davvero meritata. Classe 1972, dietro ai fornelli ormai da 30 anni, dai tempi dell'alberghiera a Gardone Riviera.

Negli anni ha lavorato in Germania, Svizzera, in Trentino, a Brescia (all'Hotel Vittoria) ma pure a Londra, Pechino e Sidney. In provincia ha lavorato, tra gli altri, anche all'Antica Cascina Lenga di Botticino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uno chef bresciano alla conquista di Parigi: adesso lavora per la Nazionale

BresciaToday è in caricamento