Marco Giampaolo sentito dalla Digos: minacciato dagli ultras?

Domani pomeriggio l'interrogatorio degli uomini della Digos per l'ex allenatore del Brescia Marco Giampaolo: ha lasciato a seguito della sconfitta con il Crotone, da valutare l'eventualità di minacce

Sono ancora tanti, troppi i tasselli su cui fare chiarezza, sulla vicenda Marco Giampaolo e Brescia Calcio: la sua ‘fuga’ repentina, la 'scomparsa' del tecnico a seguito della sconfitta interna con il Crotone, il confronto serrato con la società e con i tifosi, le sue "dimissioni irrevocabili".

Minacciato o meno, l’ex allenatore delle Rondinelle sarà dunque ascoltato dagli uomini della Digos, a Teramo, proprio per far chiarezza sulla questione. Da valutare l’eventualità di pressioni o minacce, da valutare fino a che punto le uscite dei tifosi abbiano inciso sulla decisione finale.

Proprio Giampaolo, scomparso e poi ritrovato che se la godeva al mare, in una lunga intervista aveva criticato la società prima, e i tifosi poi. “Ma chi è il mio datore di lavoro? Gli ultras o Corioni?”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lastre di cemento sfondano la cabina del tir: strada chiusa e caos traffico

  • Addio Elisabetta, una lunga lotta contro il cancro: "Sei stata un esempio per tutti"

  • Terribile incidente stradale: un morto, un ferito grave e 8 chilometri di coda

  • Malore al volante, si schianta nel campo e muore: a bordo dell'auto anche moglie e amici

  • Tragico incidente mentre torna a casa dal lavoro: muore padre di famiglia

  • Pontevico, apre nuovo supermercato ALDI: tutte le informazioni

Torna su
BresciaToday è in caricamento