Lumezzane-Taranto: 0-3 | Nuova disfatta valgobbina

Seconda sconfitta consecutiva per i rossoblu, travolti in casa dal Taranto nel recupero della prima giornata. Confermate le preoccupazioni della vigilia: dal sogno promozione all'incubo retrocessione? Presentato Diana

Due gare ufficiali e sei gol subiti, zero realizzati e un passivo non solo morale che comincia a farsi preoccupante. Le paure della vigilia si sono confermate nel recupero di Prima Divisione Lega Pro, con il Taranto che in terra valgobbina ne ha fatti tre e ha portato a casa un 3 a 0 pesantissimo. Se il primo tempo si chiude a reti inviolate, la ripresa è uno show dei rossoblu ospiti, decisamente più in palla e in grado di proporre un ritmo diverso per tutto il secondo tempo, un’altra mentalità e un altro modo di giocare, più cinico, più concreto, insomma migliore in tutto.

IL MATCH – Come già anticipato il primo tempo finisce 0 a 0, qualche occasione per parte e l’infortunio a Roberto Inglese, sostituito al ’19 da Mirko Gasparetto. Davide Dionigi inserisce Chiaretti al ‘9 della ripresa, e la partita cambia in peggio per i bresciani: il 3-4-3 del Taranto prende improvvisamente il sopravvento: proprio il neo entrato viene steso in area dal giovane numero uno Rossi. Sul rigore è impeccabile Rantier, da qui in poi i ragazzi di mister Davide Nicola affondano lentamente. Dieci minuti più tardi il raddoppio, questa volta tutto di Chiaretti, che chiude definitivamente il match al ’35 con la sua personale doppietta.

POST PARTITA – Il Taranto si conferma la squadra da battere, tra le prime candidate alla promozione. Dopo due sole partite invece il cammino del Lume sembra già complicato, anzi complicatissimo. Che sia una debacle temporanea? Se non fosse così, dal paventato sogno Serie B si fa presto a ritrovarsi nel pantano dell’incubo Seconda Divisione. Al termine del match presentato il neo acquisto Aimo Diana: “Ho voglia di tornare a giocare nella mia terra, sono pronto a giocare in qualsiasi ruolo”.

TABELLINO

LUMEZZANE-TARANTO: 0-3

LUMEZZANE: Rossi, Luciani, Malagò, Giosa, Guagnetti, Antonelli, Fondi (’73 Dadson), Finazzi (’61 Baraye), Lo Iacono, Ferrari, Inglese (’19 Gasparetto). All. Nicola

TARANTO: Bremec, Sosa, Coly, Di Bari (’70 Prosperi), Antonazzo, Sciaudone, Giorgino, Rizzi (’76 Garufo), Russo (’54 Chiaretti), Girardi, Rantier. All. Dionigi

Marcatori: ’57 Rantier (rig), ’67 e 80 Chiaretti

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lo schianto col tir, poi l'inferno: manager d'azienda muore carbonizzato nella sua auto

  • Due sorelle, lo stesso tragico destino: uccise dal cancro a distanza di 20 giorni

  • Brescia, morta Leontine Martin: era al vertice di un'azienda da mezzo miliardo di euro

  • Terribile schianto all'incrocio: motociclista muore in ospedale

  • Maltempo, arriva forte peggioramento: pioggia e abbondanti nevicate

  • Fine settimana in Franciacorta per Belen Rodriguez e Stefano De Martino

Torna su
BresciaToday è in caricamento