Dalla Regione 1,6 milioni alle associazioni sportive lombarde: come partecipare al bando

Due le linee di intervento: si potrà richiedere un contributo che varia da 1.000 a 5.000 euro.

È di 1.600.000 euro il finanziamento messo a disposizione dal bando regionale per le associazioni sportive dilettantistiche lombarde. L'atto fa seguito alla delibera recentemente approvata dalla Giunta regionale, su proposta dell'assessore allo Sport e Giovani Martina Cambiaghi.

"L'obiettivo - ha spiegato Martina Cambiaghi - è permettere alle società sportive di continuare a svolgere in modo concreto le attività, dando la possibilità a migliaia di Lombardi, grandi e piccoli, di coltivare le proprie passioni". "Negli ultimi quattro anni - ha aggiunto - sono 1.400 i soggetti che hanno già usufruito del sostegno regionale con fondi per oltre 7,6 milioni di euro destinati alle società sportive".

Sono due le linee di intervento per le quali si potrà richiedere un contributo che varia da 1.000 a 5.000 euro. La prima, con risorse pari a 100.000 euro, è rivolta a comitati e delegazioni regionali delle federazioni sportive nazionali, delle discipline sportive associate e degli enti di promozione sportiva, con un budget dedicato di 10.000 euro alle federazioni sportive paralimpiche.
La seconda, con uno stanziamento di 1.500.000 euro, è stata pensata a favore di associazioni e società sportive dilettantistiche. Con un fondo di 100.000 euro dedicato alle associazioni sportive affiliate al Comitato italiano paralimpico.

 Per le associazioni che hanno sede legale od operativa nei Comuni montani delle aree svantaggiate o nelle zone colpite da calamità naturali negli anni 2018 e 2019 è prevista una premialità del 20 per cento del punteggio.

Come partecipare al bando

È possibile partecipare al bando esclusivamente online, all'indirizzo www.bandi.servizirl.it, dalle ore 12 del 4 settembre alle ore 12 del 4 ottobre. A fianco ai tradizionali criteri (numero complessivo di tesserati e di età inferiore a 18 anni, storicità dell'associazione e titoli sportivi conseguiti), per il 2019 le associazioni e le società dovranno dimostrare la presenza di tesserati o collaboratori in possesso di attestazione sulle tecniche salvavita rilasciata dai centri di formazione Blsd riconosciuti da Areu.

Potrebbe interessarti

  • Cosa possono bere (e cosa no) i bambini nell’età della crescita

  • Sudorazione eccessiva? Ecco cos'è l'iperidrosi

  • Come smettere di fumare

  • Caffè, brioche e dolci sorprese: i bar di Brescia dove la colazione è un'arte

I più letti della settimana

  • Nadia è morta per un cancro al cervello: la spiegazione degli oncologi italiani

  • "Era drammatico: Nadia sapeva che sarebbe morta, ma non perdeva il sorriso"

  • Ubriaca fradicia di primo mattino, ragazza soccorsa da un'ambulanza

  • Offlaga: parte un colpo di fucile, morto il 19enne Riccardo Moretti

  • Blitz della Locale dal parrucchiere, scattano i sigilli

  • Nadia Toffa, è il giorno dell'addio: attese centinaia di persone da tutta Italia

Torna su
BresciaToday è in caricamento