Lago di Garda: al via il primo Raduno di Vele d’Epoca e Classiche

Prende il via proprio oggi la prima edizione del raduno velistico dedicata alle barche che “hanno fatto la storia del lago”, organizzato dal Nauticlub di Moniga del Garda in collaborazione con diversi circoli del Basso Garda

Conto alla rovescia finalmente terminato per la prima edizione del Raduno di Vele d’Epoca e Classiche organizzato dal Nauticlub di Moniga del Garda in collaborazione praticamente con tutti i circoli velistici del Basso Garda, il Gruppo Nautino Dielleffe, la Lega Navale e il Vela Club di Desenzano, il Circolo dei Diavoli Rossi. L’evento, patrocinato dal Comune di Moniga e dal Comitato della Federazione Italiana Vela, si svilupperà nel corso di questo fine settimana, chiamando a sé in particolare quelle che vengono definite barche classiche: “Abbiamo deciso di aprire gli orizzonti – raccontano proprio dal Nauticlub Moniga – per andare oltre i soliti raduni a tema. Una determinazione volutamente evasiva per poter raccogliere tutte quelle barche che in un modo o nell’altro hanno fatto la storia della vela, o del lago di Garda”.

La manifestazione ha infatti lo scopo di radunare imbarcazioni sia cabinate che derive che a formula che facciano ancora assaporare “lo spirito marinaresco d’altri tempi, in modo che armatori e appassionati possano condividere la loro passione”. Il gran finale è previsto per domenica 26 maggio con la manifestazione ‘Navigar m’è dolce.. in questo lago!’: “Non sarà la solita regata da vincere a tutti costi, con il coltello tra i denti, sarà una bella veleggiata a cui saranno ammesse tutte le categorie, con premi simbolici e una spaghettata a fare da trofeo”.

Tutto pronto, o quasi, anche per il consueto appuntamento con i corsi di vela (rigorosamente gratuiti) riservati ai ragazzi delle scuole elementari, e che prenderanno il via nella seconda settimana di giugno: “Un bel modo per avvicinare i ragazzi di Moniga al lago, facendogli prendere confidenza con quello che è il loro habitat”. Ma le amministrazioni quest’anno vi daranno una mano, almeno nel sostenere i costi? “Noi l’esca l’abbiamo buttata. Vediamo se abboccano”.

Potrebbe interessarti

  • Sudorazione eccessiva? Ecco cos'è l'iperidrosi

  • Cosa possono bere (e cosa no) i bambini nell’età della crescita

  • Come smettere di fumare

  • Caffè, brioche e dolci sorprese: i bar di Brescia dove la colazione è un'arte

I più letti della settimana

  • Nadia è morta per un cancro al cervello: la spiegazione degli oncologi italiani

  • "Era drammatico: Nadia sapeva che sarebbe morta, ma non perdeva il sorriso"

  • Offlaga: parte un colpo di fucile, morto il 19enne Riccardo Moretti

  • Ubriaca fradicia di primo mattino, ragazza soccorsa da un'ambulanza

  • Nadia Toffa, è il giorno dell'addio: attese centinaia di persone da tutta Italia

  • Maltempo, non è finita. L'allerta della Protezione Civile: "In arrivo vento e forti temporali"

Torna su
BresciaToday è in caricamento