Una studentessa bresciana è la regina italiana di Karate

Giada Cornolò, della Nakayama, si è laureata campionessa Italiana nella categoria esordienti

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BresciaToday

E’ una studentessa modello che frequenta da terza media alla Fleming di Molinetto di Mazzano la nuova campionessa Italiana di karate esordienti. Giada Cornolò, 13 anni, dinastia di atleti del karate, nonno fondatore della società Karate Nakayama, papà Michele ora presidente e d.t. , maestro sesto Dan, si allena con gli altri cinquanta agonisti nella palestra delle piscine di Rezzato.

Ma come tutte le giovanissime i suoi interessi sportivi spaziano, visto che aveva interrotto l’attività in palestra con il karate per deicarsi al basket, ma il primo amore non si scorsa mai ed a luglio di quest’anno, con la chiusura delle suole, incitata anche dai fratelli Giulia e Gabriele suoi primi tofosi, ha ripreso il karateci, si è allenata duramente sul tatami, ed il risultato è arrivato. Al PalaPellicone di Ostia Lido, sede del Centro Olimpico federale della Fijlkam, unica federazione che partecipaerà alle Olimpia di Tokyo 2020,  si sono presente 161 giovanissime atlete da tutta Italia dopo aver superato le eliminatorie regionali e nella sua categoria, quella dei 60 kg con 25 aspiranti al titolo, è salita sul gradino più alto del podio. La portacolori della Nakayama ha iniziato la gara superando la torinese della società Talarico Siriana Martini per 3 a 1, per poi sconfiggere Sonia Balmas della Connection Roma  per 1 a 0, superare per 3 a 0 la casertana Maria Sibona, nel quarto incontro nuovamente vittoriosa su Iris Bernacchi di Arezzo ed infine la finale capolavoro che decretava la vittoria su Chiara Zamberini del Karate Team 1999 di Mantova.

La società si porta a casa questo nuovo titolo Italiano, il secondo quest’anno, visto che nel 2019 si è aggiudicata quello a squadre Master mentre è salita sul terzo gradino del podio in un altra prestigiosa competizione, gli assoluti maschili a squadre. ( allego foto di Giada Cornolò con il padre Michele)

Torna su
BresciaToday è in caricamento